it-swarm-eu.dev

Come installo un Windows 7 a 64 bit su un MacBook Pro senza Boot Camp?

È possibile installare Windows 7 (64 bit) su Mac Pro senza Boot Camp ?

Non ho affatto bisogno di Mac OS e voglio solo installare Windows 7.

EDIT: Sì, sembra possibile (vedi risposta), ma consiglio vivamente di seguire il consiglio di deddebme su questo argomento.

24
Patrick Klug

Questo è per Vista, ma le stesse regole dovrebbero essere applicate a 7.

http://derekhat.com/install-Vista-on-a-macbook-without-bootcamp/

9
Joseph

Se fossi in te, non mi preoccuperei di installare Windows senza campo di addestramento, dal momento che è dolorosamente inutile se lo fai.

Perderai qualcosa come un'ora e 10 GB di spazio su disco rigido se installerai (ripristini) OSX e installerai bootcamp, ma risparmierai molto tempo da quando bootcamp farà la configurazione di avvio EFI, creando e riducendo le partizioni, fornendo hardware mac autisti ecc.

18
deddebme

L'ho fatto seguendo le istruzioni di Vista che Joseph ha pubblicato sopra. Funzionerà, ma ecco alcune cose che vorrei che qualcuno mi dicesse:

il grande trucchetto: nessuna modalità xp

  1. se si desidera utilizzare la "modalità xp" con Windows 7, è necessario abilitare la virtualizzazione dell'hardware nel BIOS. Ma i mac non hanno "bios" quindi non avrai modo di farlo dopo averlo installato. La voce del forum dice che se si avvia prima su osx e poi si riavvia in Windows 7, osx lo avvierà per te e quindi si può usare la modalità xp. ovviamente, è necessario bootcamp per poter avviare entrambi (potresti installare osx su un altro hd o qualcosa del genere).

Puoi invece utilizzare VMLight, ma ho installato iTunes su questo e si è appena bloccato senza eseguire. Ho avuto esperienze simili con Adobe su paralleli in OSx.

ci sono alcuni problemi generali con l'avvio di Mac che probabilmente molti utenti già conoscono, ma non l'ho fatto:

  1. fai il disk util thing come descritto dalle istruzioni di Vista.

  2. quando riavvii con il tuo Windows 7 cd, eseguirai alcune cose iniziali e poi riavvierai il computer. È necessario tenere premuto il tasto "alt" quando si riavvia e quindi selezionare il disco rigido da cui avviare, altrimenti si verrà bloccati con uno schermo bianco/grigio.

  3. quando hai finito con l'installazione, riavvia e tieni premuto "alt" e quindi fai il control-click sull'unità windows-7 per renderlo il volume di avvio predefinito e non dovrai più tenere premuto "alt" più giù al riavvio.

Come altri hanno già detto, probabilmente è meglio usare solo bootcamp e impostare windows come default. A meno che non stiate mettendo tutto su un grande volume RAID e iniziando da quello, osx non sta davvero facendo del male a nulla tranne alcuni mega dal vostro volume di avvio, ma normalmente non è un problema.

(Non ho installato alcun driver dal disco e non ho avuto problemi)

2
aquat33nfan

Installa Windows 7, inserisci il disco OSX e, anziché autorizzarlo, apri il disco manualmente e seleziona l'installazione. I controlli di compatibilità Boot Camp sembra funzionare sembrano essere scavalcati in questo modo.

Ha funzionato per me con il mio pazzo impianto scientifico "Abby", ma ha fatto il doppio avvio di Ubuntu 10.x 64 e Windows 7 64 con grub-efi-AMD64, quindi potrebbe aver fatto la differenza. Macbook Pro 2,1.

1
Aaron J

Windows 7 Pro, disco x64 si avvia bene su Mac Pro. Basta eliminare tutte le partizioni Mac esistenti e creare nuove partizioni Windows e riformattare le nuove partizioni. Windows 7 si installa e si avvia come è. Quindi inserire il disco di Snow Leopard e installare i driver Boot Camp.

1
ddd

Non è sicuro se puoi semplicemente installare Windows 7 da zero (cioè, inserire il disco e avviare da esso, invece di usare Boot Camp Assistant di Mac OS X), ma sicuramente vorrai usare il disco di Mac OS X successivamente per installare i driver hardware Boot Camp.

1

bene una volta ho installato xp x64 su una singola unità libera. prima ho rimosso l'unità os x e un nuovo hard disk vuoto. è stato facile come installare su un PC. L'installazione standart ha funzionato bene e ho utilizzato unità a 64 bit da Intel, ATI e altri (non i driver bootcamp). non ha avuto problemi era una presa doppia, 2 core xeon, mac pro, 4 core totali ...

0
Autodesk User

ambiente: qualsiasi MBP/MBA che ha GPT (yes GPT, non MBR, perché 10.11/10.12/Sierra/etc non ti consentirà di avere MBP unità partizionata e installata su di essa, in particolare in modalità di ripristino wireless). tuttavia se non hai MBR drive partizionato - windows 7 rifiuterà l'installazione - l'unica cura è un "ibrido" GPT/MBR configurazione spiegata di seguito.

prerequirements: hai bisogno di 2 chiavette USB = 1 NTFS formattato (perché potresti non avere più DVD in giro) e creato come installazione di Windows7 usando unetBootIn , 1 FAT32 formattato per win32/64 MBP driver da memorizzare con l'aiuto di boot-camp

passaggio 0: tutto ciò di cui hai bisogno dal boot camp in questi giorni è quello di ottenere la cartella WindowsSupport scaricata nella chiavetta USB FAT32 formattato. cercando di installare Windows 7 usando boot-camp si lamenterà della singola partizione che devi avere sul tuo HDD e si lamenterà dell'installazione SOLO dal disco DVD (immaginando il fastidio come moderno MBP/MBA ha NESSUN'unità DVD incorporata)

passaggio 1: è necessario migrare l'installazione di Windows 7 dall'unità DVD/immagine nella penna USB. il modo migliore per farlo è usare unetbootin . assicurati di avere NTFS formattato stick altrimenti non avvierà l'installazione dopo.

passaggio 2: ripartizione hdd unità usando macosx regolare utility disco (let resta in GPT mode, non ha più importanza per te).

passaggio 3: download e installazione refind boot loader che sostituisce lo pseudo-bootloader MBP/MBA originale inutile (tu può sempre tornare a quello originale tenendo premuto il tasto "alt" durante il processo di avvio). refind ti consente di scegliere il supporto da cui includere: Chiavetta USB con windows 7 immagine di installazione e Partizione HDD con Windows 7 già installato (più tardi)

passaggio 4: scarica e installa gdisk . richiederà l'aggiunta dell'emulazione della partizione MBR ibrida (senza il flag di avvio abilitato!). tu Sudo gdisk con il nome del tuo dispositivo. stampa l'elenco delle partizioni (comando 'p') e ricorda quello che hai creato per l'installazione di Windows 7 in futuro. quindi passare in "modalità di ripristino e trasformazione" (comando 'r') . make hybrid MBR (comando 'h') : specifica windows 7 numero di partizione dedicato (cifra singola), answer 'y' su posiziona prima la partizione EFI GPT, answer "default" sul codice esadecimale MBR (basta premere Invio), answer 'n' sul set la bandiera avviabile. rispondi 'n' su "usa uno per proteggere gli altri". scrivi tabella sul disco (comando 'w') . se si specifica il flag di avvio 'y' - si avrà un errore del bootloader di Windows 7 (scoprirà win7 avviabile partizione sul tuo hdd e proverà ad avviarlo invece).

passaggio 5: plug windows 7 usb stick e riavvio. vedrai 3 scelte da avviare prodotto dal menu di ripristino del bootloader: "nome della tua macosx partizione" , "boot windows (legacy) dalla partizione dati di base" - questa è la tua futura partizione di Windows 7 da cui partire, "boot windows (legacy) dal volume NTFS" - questa è la tua chiavetta USB formattata NTFS con l'installazione di Windows 7 - esegui subito l'installazione. all'interno di windows install select installazione "avanzata" e scegli la partizione preselezionata da solo. non cancella la partizione ma ti suggerisco di formattarla all'interno del menu. il resto del processo di installazione sarà relativamente semplice e standard. rimuovi lo stick una volta che Windows entrerà nello stato di riavvio.

passaggio 6: plug in fat32 formattato usb bastone con WindowsSupport cartella si ' ve scaricato con l'aiuto di applicazione boot-camp . eseguire setup dall'interno della cartella e attendere che tutti i driver siano installati. riavvia il sistema e hai finito con i 2 sistemi di avvio in parallelo da refind bootloader .

0
Oleg Kokorin