it-swarm-eu.dev

Perché devi coinvolgere gli utenti attraverso il tuo sito?

Spero che questo sia un forum appropriato per questo argomento. In caso contrario, mi scuso.

Per riformulare la domanda, sto discutendo di una nuova tattica che alcuni esperti di marketing stanno cercando di implementare che va contro tutto ciò che so sull'usabilità del sito, sulla conservazione, sulla conversione, ecc. Ora, ho bisogno di prove concrete per sostenere ciò che so essere vero, quindi che posso schiacciarlo.

L'idea è semplice Pubblicizza che abbiamo il white paper "X" e indirizza l'utente a una landing page personalizzata. Questo è dove le cose hanno iniziato a andare male. Ecco il processo:

  1. Vai alla landing page
  2. Compila il modulo per ricevere un'e-mail su come scaricarlo (sul serio ... lo so)
  3. Grazie ... controlla la tua email
  4. Fai clic sul link nell'email e accedi a una pagina di download (con un marchio simile alla pagina di destinazione originale)
  5. Se possibile, i file vengono scaricati automaticamente. Mostriamo anche altri documenti a cui l'utente potrebbe essere interessato.

Il processo di cui sopra è stato il miglior compromesso su cui potrei venderli. Il punto 5 è il punto caldo qui perché non gli piace il "passaggio extra" quando potrebbe finire con il numero 4 se l'e-mail avesse un collegamento diretto al file.

Quindi, so che c'è così tanto di sbagliato in questo, ma non riesco a vendere 2 cose principali. Spero che voi ragazzi potreste indicarmi la giusta direzione su queste 2 cose.

  1. Perché non dovrebbero lasciare il sito in primo luogo
  2. Perché, se dovesse accadere il n. 1, dovrebbe esistere il passaggio n. 5.

Ricorda, le opinioni professionali devono essere escluse. Ho bisogno di prove concrete da presentare al responsabile marketing del prodotto più tardi nel pomeriggio.

5
Kevin Peno

Non ho prove concrete poiché non sono sicuro di quale sia l'obiettivo. Alcuni sospetti:

Se l'obiettivo è "coinvolgere" le persone con il sito, allora il sito deve essere coinvolgente. Quello che stai descrivendo sta saltando attraverso i cerchi. Non è coinvolgente, ma piuttosto una lotta.

Se l'obiettivo è raccogliere contatti e informazioni di contatto, prendere in considerazione alcune opzioni. Forse usa il modello Apple durante il download di iTunes ... chiedi nome ed e-mail ma non renderli obbligatori.

Detto questo, se questo file ha un valore tale che le persone sarebbero disposte a seguire questi passaggi, allora forse va bene.

Per quanto riguarda il passaggio 1 rispetto al passaggio 5, di nuovo, dipende davvero dagli obiettivi. Non riesco a pensare a un motivo per il passaggio n. 5 a meno che non ci sia un motivo specifico per questo.

(Inoltre ... non sarebbe bello se anche solo una volta ogni tanto il management usasse "prove concrete" per giustificare le loro idee casuali e di solito sciocche su un settore con cui non hanno davvero esperienza piuttosto che insistere costantemente sugli UXer per "prove concrete" 'per sottolineare perché la loro evidentemente cattiva idea è cattiva?)

4
DA01

Segui il suggerimento DA01 se riesci a convincere il team di marketing che è meglio che le persone forniscano volontariamente le loro informazioni personali invece di costringerle a fornirle.

Altrimenti puoi provare il seguente approccio:

  1. Vai alla landing page
  2. L'utente deve compilare il modulo (* richiesto) chiedendo l'indirizzo e-mail e alcuni dettagli, dopo aver inviato il modulo, reindirizza l'utente al passaggio 5
  3. -
  4. -
  5. Se possibile, i file vengono scaricati automaticamente. Mostriamo anche altri documenti a cui l'utente potrebbe essere interessato.

Inoltre puoi anche inviare una e-mail: grazie per aver scaricato il file, forse ti interessa anche ..

In questo modo hai ridotto alcuni passaggi per l'utente, sperando che si traduca in una migliore esperienza utente.

1
Wousser

Riesco a comprendere la prospettiva di marketing sul voler richiedere all'utente di controllare la propria casella di posta prima di poter scaricare il white paper: vogliono assicurarsi che l'indirizzo e-mail sia valido.

Anche se non posso fornirti alcuna prova concreta, posso suggerire un'alternativa che potrebbe trovare un buon equilibrio tra gli obiettivi di una grande UX e grandi lead:

Esegui una verifica dell'indirizzo e-mail quando il modulo viene inviato al server di posta dell'utente.

Nella mia azienda, abbiamo scritto un codice che si collegherà effettivamente al server di posta per l'indirizzo fornito dall'utente e avvierà il processo di invio. Se il server di posta non risponde a un messaggio di errore (ad esempio, la cassetta postale non esiste), chiudiamo gentilmente la connessione e segnaliamo che l'indirizzo e-mail è valido.

In questo modo, ottieni risultati migliori rispetto al semplice controllo per assicurarti che l'indirizzo email corrisponda ai requisiti di formato, ma non richiedi ai tuoi utenti di aprire la loro casella di posta semplicemente per fare clic su un collegamento magico. I tuoi utenti non escono mai dal sito e il tuo management team è sicuro che tutti gli indirizzi email sono stati testati.

Una nota importante, tuttavia, è che potrebbe non funzionare il 100% delle volte (dopo tutto, la vera prova che un indirizzo e-mail è effettivamente valido è che l'utente riceve effettivamente l'e-mail). Ma, se i tuoi sviluppatori fanno un buon lavoro e seguono attentamente il protocollo SMTP, dovresti ottenere ottimi risultati.

In alternativa, puoi trovare online alcuni servizi di convalida della posta elettronica che i tuoi sviluppatori possono semplicemente collegare e ottenere la stessa funzionalità. Una rapida ricerca di "servizio di convalida e-mail" ha rivelato alcuni siti che sembravano promettenti.

Spero che questo ti aiuti a trovare un compromesso accettabile con il tuo team di marketing.

1
Ryan