it-swarm-eu.dev

I collegamenti ipertestuali dovrebbero essere blu?

Ho creato un sito in cui tutti i collegamenti ipertestuali hanno i colori predefiniti: blu per i collegamenti, viola per i collegamenti visitati. Diventa rosso al passaggio del mouse.

Credo che usare sempre il blu per i collegamenti ipertestuali sia una buona cosa, quindi i tuoi utenti possono vedere rapidamente cos'è un collegamento ipertestuale e cosa no. Tuttavia, alcuni dei miei colleghi non sono d'accordo e vogliono altri colori.

Cosa ne pensi di questo?

42
Husky

Uno standard, come # 0000FF per i collegamenti non visitati e # 800080 per i collegamenti visitati, è valido solo se quasi tutti lo fanno. Altrimenti gli utenti non possono prevedere quando lo standard sarà e non saranno seguiti e quindi non potranno più utilizzarlo per prevedere il comportamento del sito. Purtroppo la maggior parte dei siti Web non segue questi standard di colore. In un sondaggio casuale (da non confondere con un sondaggio casuale), trovo che meno di un terzo dei siti sia conforme allo standard. Nella mia esperienza, gli utenti che sono relativamente nuovi sul Web potrebbero non essere nemmeno a conoscenza dello standard: non è qualcosa che sono stati in grado di raccogliere dalla loro esperienza. Il colore ha dimostrato di essere troppo importante di un attributo grafico ai fini estetici e di branding per i designer di seguire rigorosamente lo standard. Francamente, non è stato comunque un grande standard - è difficile per alcuni utenti concentrarsi sul testo blu ad alta saturazione, in particolare gli utenti più anziani. Nel complesso, non credo che ci sia più motivo di rispettare più questo standard.

Tuttavia, ha ancora senso rendere blu i tuoi collegamenti in un senso più ampiamente definito. Oltre l'80% dei siti che ho esaminato utilizza una sfumatura di blu per il collegamento. Quindi, anche se non è esattamente uno standard su cui gli utenti possono fare affidamento, credo che tenderanno ad assumere che il bluastro sia più vivace rispetto ad altri colori. Da quello che ho visto puoi cavartela usando un colore non blu per i link purché sia ​​un colore distinto (i tuoi utenti non dovrebbero ' devi scorrere con il mouse su ogni colore per vedere se si tratta di un collegamento o meno). Tuttavia, se è del tutto ragionevole usare il blu, allora diventa blu.

Ancora più importante della scelta del colore è sottolinea i tuoi collegamenti , almeno per i collegamenti che non si trovano in un menu in alto o nella barra laterale. Oltre il 90% dei siti che ho esaminato sottolineano l'uso di link per distinguere i collegamenti (anche se spesso solo al passaggio del mouse), rendendolo una convenzione seguita in modo molto coerente. Sottolineando anche in modo ordinato i problemi di accessibilità del colore, inclusi i problemi che coinvolgono la piccola minoranza di utenti che sono completamente daltonici.

Mettendolo insieme, raccomando praticamente il stesse cose che Jakob Nielsen ha raccomandato sei anni fa:

  • Per un sito Web, utilizzare un colore per tutti i collegamenti non visitati. L'uso di più colori per indicare un collegamento non visitato aumenta il carico di apprendimento del tuo sito e rende più difficile per gli utenti cercare i collegamenti da selezionare.

  • Per "colore" intendo che ha una tonalità: i collegamenti non devono essere neri, bianchi o grigi. I non colori indicano il testo non link agli utenti.

  • Se è presente del blu nella tavolozza del tuo sito, utilizza quel blu per i collegamenti.

  • Non utilizzare mai il colore del collegamento scelto per il testo senza collegamento sul sito. Ciò confonderà gli utenti su ciò che è e non è un collegamento, vanificando lo scopo di colorare i collegamenti.

  • Sottolinea tutti i collegamenti. Usa la sottolineatura del mouse con cautela. Lo prenderei in considerazione solo se i collegamenti sono blu o i collegamenti si trovano in un menu in alto o nella barra laterale.

  • Non sottolineare mai i non-link. Utilizzare invece corsivo o grassetto per enfasi.

Per i siti con contenuto statico, la ricerca suggerisce che mostri collegamenti visitati in un colore diverso . Tuttavia, senza un colore specifico per i collegamenti non visitati, è difficile sapere cosa utilizzare per un collegamento visitato. Solo un terzo dei siti che ho esaminato distingue i collegamenti visitati e non visitati e la maggior parte di questi non usa il viola per i loro collegamenti visitati, quindi non so quanto siano familiari gli utenti con questa convenzione. La codifica a colori è arbitraria qui - non c'è nulla di viola in sé che significa "visitato". Gli utenti possono essere in grado di dedurne il significato una volta che fanno clic su un collegamento e tornano indietro e vedono il cambiamento di colore, ma immaginano un utente che ritorna al sito un mese dopo e alcuni collegamenti sono di un colore mentre altri sono di colore diverso - può sii difficile ricordare quale sia quale.

Tutto quello che posso suggerire è cercare di sfruttare esperienze utente più ampie e adottare un colore "consumato" per i link visitati. Questo dovrebbe avere una saturazione del colore inferiore rispetto al colore per i collegamenti non visitati (coerente con l'uso di # 800080 contro # 0000FF), ma una saturazione inferiore da sola non è probabilmente sufficiente per rendere la visita adeguatamente distinta da quella non visitata per tutti i tuoi utenti. Cos'altro? Sposta in rosso la tonalità come fanno alcuni siti, in linea con l'uso del viola contro il blu? Usa un colore più chiaro, come fanno altri siti per rendere il link "sbiadito"? Usa un colore più scuro come fanno ancora altri siti per fare in modo che il link si fonda maggiormente con il testo normale? Penso che questo richieda qualche ricerca, e quindi dobbiamo renderlo uno standard.

32

La convenzione è piacevole quando la combinazione di colori lo consente, ma la coerenza interna è più importante, quindi non sentirti come se dovessi attenersi alla tavolozza blu/viola/rosso. È anche fondamentale che i tuoi collegamenti siano differenziati dal normale testo. La differenziazione viene solitamente effettuata per colore, peso o sottolineatura. Colori diversi per stati di collegamento diversi aumentano l'usabilità.

27
Virtuosi Media

Se i collegamenti dovrebbero essere blu o meno è una vecchia discussione. Jakob Nielsen, per esempio, è noto per sostenere questo, anche se è cambiato nel corso degli anni: in sabilità sulla home page fa un punto fuori dalla sua visione modificata ( Nielsen & Loranger 2006, p. 100).

Tuttavia , più importante di #0000FF i collegamenti colorati indicano che cambia il colore dei visitati collegamenti . Non necessariamente al viola, ma a qualcosa (in particolare) diverso.


La mia opinione (ispirata): Estetica è importante. Pertanto, sceglierei un colore di collegamento distinto che corrisponda alla sensazione visiva generale, sia #0000FF o un altro colore.

8
jensgram

Il motivo per cui è questo orribile blu è che le persone daltoniche (cioè il caso più comune di daltonismo) possono distinguere tra nero e blu, quindi vedono effettivamente la differenza. Se hai un numero elevato di utenti che potrebbero essere potenzialmente daltonici (ad esempio google o bing) potresti voler attenersi a questa convenzione. Altrimenti non è necessario farlo se non funziona con il progetto. Ma potresti almeno sottolineare i collegamenti o renderli diversi a parte il colore.

3
Lukas Oppermann

Non hanno bisogno di essere blu, solo coerenti. E per coerenza, non intendo che debbano essere tutti di un colore. Collegamenti nella navigazione vs. collegamenti nel piè di pagina vs. collegamenti nei contenuti: ognuno può avere il proprio colore, purché sia ​​coerente all'interno delle proprie aree e risaltare come selezionabile.

A mio avviso, è meglio se i colori dei pulsanti sono anche coerenti con i colori dei collegamenti, dando all'utente un colore "questo è cliccabile", non solo un colore di collegamento. Concordo anche con i commenti precedenti sui link visitati: non è necessario che siano drasticamente diversi, ma notevolmente diversi.

Ultimo ma non meno importante, quando si definiscono i colori dei collegamenti, definire i colori di sfondo e di testo.

Non dare per scontato che stai iniziando con uno sfondo bianco, testo nero e collegamenti blu/viola: l'utente può modificarli. È necessario impostare il browser in modo che utilizzi colori non predefiniti, in modo da poter vedere quando i siti (e così tanti altri) non riescono a definirli. (Ho il colore di sfondo del mio browser impostato su grigio chiaro, testo marrone, collegamenti verde brillante, collegamenti visitati verde scuro e hover arancione).

2
Webveloper

In primo luogo, il problema chiave con i collegamenti non è tanto se si tratta di un colore specifico, ma nel garantire che siano abbastanza differenziati per chiarire che si tratta di collegamenti.

@VirtuosiMedia e @jensgram, concordo sul fatto che la differenziazione dei link visitati sia buona, ma la chiave è semplicemente assicurarsi che i tuoi link risaltino. In particolare ora, con sovraccarico di informazioni e tanta scansione rispetto alla lettura, gli utenti devono vedere i collegamenti a colpo d'occhio ed è utile sapere se hai visitato qualcosa, in particolare qualcosa che non hai visitato dalla pagina in cui ti trovi . Ritengo che il concetto sia più importante se si leggono contenuti all'interno di un'area tematica o di un settore principale, in cui molti siti si collegano allo stesso materiale. Dobbiamo sempre ricordare che gli utenti possono ignorare il comportamento dei collegamenti visitati nelle impostazioni del proprio browser (come faccio io).

@Lukas e @Charles Concordo anche sul fatto che la sottolineatura non funziona necessariamente. Se si progetta per un contrasto abbastanza elevato, anche per coloro che sono daltonici semplicemente usando un colore diverso potrebbe non essere sufficiente. Maggiore è la differenziazione che puoi dare ai tuoi collegamenti e maggiore è la variazione di pseudo-classe dopo, meglio è. Ad esempio, con un design semplice, il colore del testo # 333 e il colore del link # 000 probabilmente non saranno sufficienti per gli utenti con scarsa acuità o daltonici, ma rendere il collegamento nero grassetto e sottolineato potrebbe essere sufficiente. Lo stato sarebbe quindi meglio cambiare su hover e su attivo e poi cambiare di nuovo, forse in qualcosa come un # 999 nel caso che ho citato sopra.

@Stewbob Davvero? Anche se fa puzzare il tuo design sul blu, dovresti farlo? Quasi.

1
jameswanless

Non penso che il colore specifico sia importante, o anche che siano sottolineati. Finché è immediatamente apparente che possono essere cliccati, allora va bene.

Sono stato su siti in cui ho dovuto andare a caccia (con il mouse) per qualcosa su cui posso fare clic. Se il cursore si trasformasse nella lancetta, sapevo che avrei potuto cliccarci sopra. Per me è un design molto scarso.

Mentre la progettazione di ciascun sito sarà diversa, penso che in generale dovrebbe essere ovvio cosa si può fare clic per eseguire un'azione semplicemente guardando (passivamente) la pagina. Detto questo, seguire le norme generali, in termini di dove le cose sono buone. Molti siti Web avranno le informazioni sull'account in alto a destra. Ancora una volta sono stato su siti in passato in cui ho dovuto trascorrere 5 minuti o più cercando di trovare il link "disconnetti/disconnetti".

0
Antony Scott

Ecco i Microsoft pubblicati standard per i collegamenti . C'è una sezione specifica sul link colori e gli sfondi, con illustrazioni divertenti di uso errato.

0
JeromeR