it-swarm-eu.dev

Google sta spiando tutti noi?

Sono curioso perché, di recente ho sperimentato qualcosa di bizzarro. Circa un mese fa, qualcuno mi ha chiesto di scoprire un prezzo per una macchina da stampa per magliette e, probabilmente, per la prima volta, ho premuto questi tasti e ho iniziato a cercare, cercare, a lungo e molti hanno trovato molti risultati usando solo tramite Google motore di ricerca. Ma ora, anche dopo che sono trascorse due settimane .. Vedo che quasi tutti gli annunci di Google nel sito che visito, incluso YouTube, sono stati cambiati e pubblicizzo solo la macchina da stampa per magliette. Come quelli che stavo cercando.

C'è solo una spiegazione per questo, e Google ha controllato ciò che cerco e tiene traccia di queste parole chiave. Questo potrebbe essere normale per alcune persone, e molti di voi potrebbero esserne a conoscenza, ma trovo ingiusto che un sito possa tenere traccia di ciò che si digita e di ciò che si cerca senza chiedere il permesso. Giusto! non è vero? Possiamo accettare i termini e le condizioni quando ci registriamo a Google, ma, dovrebbero essere menzionati nei termini o essere specificati in modo molto evidente.

modifica: ci sono state risposte dagli utenti, che secondo loro: Google ha ficcato informazioni dalle loro e-mail private.

133
samayo

[~ # ~] note [~ # ~]: ora lavoro in Google. Non ho lavorato lì quando ho scritto questo. Questa è la mia opinione, non quella di Google. Ma è l'unica opinione che abbia un senso. È anche probabilmente la cosa più importante che ho scritto su questo sito; devi capirlo per capire cos'è la privacy online.

Gli inserzionisti utilizzano le informazioni di cui dispongono per provare a indovinare il tipo di annunci di maggiore interesse. Nel caso di Google, la tua attività di ricerca è probabilmente il miglior indicatore di cui dispongono, ma vengono considerati anche i clic e le impressioni degli annunci. Nel caso di Amazon, ad esempio, la cronologia di navigazione dei tuoi acquisti e prodotti è il loro indicatore migliore e probabilmente noterai che i loro suggerimenti rispecchiano da vicino la cronologia recente, anche se la cronologia più recente risale a due anni fa.

Le mie abitudini di ricerca e navigazione tendono a favorire contenuti altamente tecnici; server, programmazione, malware, ecc. Gli annunci che visualizzo durante la navigazione sotto quel profilo tendono quindi a favorire anche contenuti tecnici: colocation, hosting, software, ecc. Questo è totalmente Fine By Me ™. Quando guardo la TV, devo sopportare una quantità deprimente di pubblicità sull'incontinenza femminile, le case di riposo e le medicine per l'herpes. Ma su Internet, gli annunci sono tutti software e server. Penso che sia inquietante? No. inferno Meno herpes fa pubblicità, meglio IMO.

Per essere chiari: sono un forte sostenitore della privacy online. Tuttavia, gestisco la mia privacy online controllando le informazioni rese disponibili online. Non mi aspetto che altri mantengano la mia privacy per me; il concetto non ha nemmeno senso. Se non vuoi che sappiano qualcosa, allora non dirglielo. Raccontarli e poi chiedere loro di dimenticare è una ricetta per il disastro su numerosi fronti e persino comico dal punto di vista della sicurezza.

La mia cronologia delle ricerche è accuratamente curata; se non desidero una ricerca associata a me, utilizzo una sessione di navigazione privata. Certo, potrei usare un servizio che promette di non ricordare ciò che dico loro, ma sarei un idiota se dovessi dipendere da quella promessa. Ricorda Hushmail? Tuttavia, io preferisco utilizzare un servizio che mi consente di creare il mio profilo delle preferenze online in modo che possano filtrare tutte le schifezze che chiaramente non volere.

È legale? - Finora sì. Spero che rimanga così, dal momento che le conseguenze indesiderate di renderlo illegale sarebbero così profonde e inattese che avrebbe conseguenze devastanti per un innocente Utenti di Internet e operatori del sito. La regolamentazione di Internet peggiora in modo affidabile le cose.

Mi dà fastidio? - Certo che no. Se compro un Apple da un mercato, è inquietante per il venditore chiedermi il giorno dopo se mi è piaciuta la mia mela? Penso che stia spiare su di me? Se gli dico che mi è piaciuto, è inquietante per lui suggerire che compro più mele in una visita successiva? No, certo che no. È semplicemente buono servizio clienti. Se dice al venditore di frutta accanto che mi piacciono le mele, dovrebbe che sia illegale? Certo che no: sono le sue informazioni da dare, proprio come qualsiasi conclusione che faccio su di lui è il mio informazioni da condividere a mio avviso.

I venditori online ricordano ciò che diciamo loro proprio come i venditori nel tuo mercato locale. Il mio venditore di frutta potrebbe ricordare che ho visitato il suo negozio anche se non ho comprato nulla, eppure non presumo che mi stia spiando . Lo sto visitando, non viceversa. Allo stesso modo, quando visito Google, non penso sia spionaggio per loro ricordare ciò che chiedo loro.

Il problema più grande con la privacy online è la convinzione implicita che, poiché mi connetto a Internet dalla privacy della mia casa, tutto ciò che faccio su Internet accade anche nella privacy della mia casa. Questa è follia. Tutto ciò che fai su Internet è assolutamente pubblico a meno che tu non possa provare in modo verificabile il contrario.

194
tylerl

Puoi modificare le tue Preferenze annunci Google visitando http://www.google.com/ads/preferences/ . Ciò include la modifica dei tuoi interessi, dati demografici o la rinuncia alla pubblicità personalizzata mirata in generale. Puoi verificare se la disattivazione ha avuto esito positivo verificando che l'elenco della cronologia web nella pagina di opt-out di Google sia vuoto.

Devi consentire al tuo browser di navigazione di interagire con i cookie. Pertanto, se si apportano anche modifiche alle impostazioni, potrebbe essere necessario cancellarle dalla cartella di archiviazione e/o riavviare il browser se si verifica un evento attivato dalla cache per tale applicazione.

95
Jon Newmuis

Non ho le informazioni legali a portata di mano, ma condividerò la mia prospettiva su cosa potrebbe accadere e cosa faccio in questo caso. Nel complesso, questo suona come un cookie pubblicitario che ha modificato i tuoi annunci pubblicitari o che hai cercato su Google durante l'accesso al motore di ricerca. Ecco alcune cose che puoi fare in futuro per impedire questo tipo di tracciamento:

Motore di ricerca

Per questo motivo uso DuckDuckGo.com (un motore di ricerca imparziale, vedi di più qui ) che non traccia o bolla i tuoi risultati di ricerca.

Tuttavia, l'utilizzo di un motore di ricerca diverso non è sufficiente. Siti web, pubblicità e altre cose seguiranno il tuo browser usando i cookie e alcune altre tecniche per identificare te e i tuoi acquisti. A tal fine, potresti voler utilizzare la modalità di navigazione in incognito o cancellare i cookie e la cronologia del browser. Inoltre, poiché puoi autenticarti su Google e Bing con un indirizzo email, dovresti sapere che la tua cronologia potrebbe essere registrata su un server.

Cookies

Alcune persone eliminano i cookie pensando di guadagnare più privacy. Puoi considerare di farlo, ma sai non è efficace al 100% specialmente con cose come evercookie in giro.

Modalità di navigazione in incognito

Diverse risposte qui menzionano la modalità di navigazione in incognito del tuo browser. Se lo usi, potresti essere interessato a questa risposta che chiede: I siti web possono rilevare se stai utilizzando la modalità di navigazione privata?

Bottom Line

È piuttosto difficile evitare di essere rintracciati da terze parti. Tuttavia, se usi Firefox, i seguenti componenti aggiuntivi dovrebbero essere un buon inizio per proteggere la tua anonimia: ( Grazie @DW )

31

Sì, Google "spia" su di noi. Ma questo è esplicito; è scritto nelle condizioni d'uso. Se vai a www.google.com e fai clic sul link "Privacy & Termini", puoi accedere a una pagina che collega i loro Informativa sulla privacy e i loro Termini di servizio (questi documenti sono quelli per Canada, potrebbero essere applicabili versioni diverse a seconda del Paese). Google ha fatto un certo sforzo per scrivere questi documenti in un linguaggio umano chiaro piuttosto che arcano legalese, ma sono ancora piuttosto lunghi, quindi permettimi di riassumerli:

Utilizzando i servizi di Google, consenti loro di raccogliere informazioni su di te e di utilizzarle per diversi scopi, i principali dei quali sono la pubblicità mirata. Le informazioni che raccolgono includono le tue query di ricerca, i contenuti delle tue e-mail Gmail, le versioni del tuo sistema operativo e del browser, i tuoi modelli comportamentali ...

Suggerisco alle persone interessate all'argomento di sforzarsi di leggere ampiamente entrambi i documenti; sono istruttivi.

È legale? Dato che ci sono 193 paesi sovrani nel mondo e che alcuni (in realtà molti) sono stati federali le cui singole province o regioni spesso esercitano una considerevole autonomia legislativa, quindi ci sono centinaia di giurisdizioni da prendere in considerazione e qualsiasi risposta precisa a questa domanda sarebbe molto più lunga di quella che anche a me interesserebbe scrivere.

Google è abbastanza ricco per acquistare una vasta consulenza legale, quindi è probabile che ciò che fanno è legale, o almeno era reso legale. Possono esserci ancora variazioni locali. Ad esempio, in Francia, la gestione delle informazioni personali è regolata dal CNIL che è attualmente in lotta con Google su questi argomenti. Quindi, mentre quello che fa Google è, in media, costruito su solide basi legali, la giuria è ancora fuori in molte giurisdizioni.

Qual è il quadro generale? Un punto importante da sottolineare è che ci sono conseguenze. Un riflesso piuttosto comune ma semplicistico è dichiarare che una delle parti è il Male e l'altra è il Bene, e si deve fare con esso; è così che funziona la maggior parte dei film d'azione di Hollywood, e questo manierismo permea il modo in cui il "grande pubblico" immagina questioni politiche che vanno oltre la portata e le dimensioni di ciò che può essere affrontato all'interno dei confini di un piccolo villaggio. Sarebbe facile affermare semplicemente che "Google è cattivo, sono cattivi, prendiamoci a calci in culo". La realtà è in qualche modo più complessa.

In effetti, Google offre servizi che molte persone hanno considerato essenziali. Conosco Internet prima dei motori di ricerca ed è stato piuttosto difficile navigare. Tuttavia, i server e il codice non crescono sugli alberi; per avere un servizio che funzioni come quello di Google, sia esso un motore di ricerca, una piattaforma di hosting video o una Webmail affidabile, ad un certo punto devono essere utilizzati risorse. Parlare rozzamente, questo costa denaro. Molte cose, in realtà.

Google è un'impresa privata che mira a fare più soldi di quello che è iniziato con, e apparentemente ha abbastanza successo. Dalla pagina Wikipedia , possiamo apprendere che Google guadagna più di 50 miliardi di dollari all'anno e il 96% proviene da annunci pubblicitari. Questo "spionaggio" è la loro forza vitale. Google può fornirci i suoi eleganti servizi gratuitamente (a quanto pare) perché possono raccogliere alcune informazioni personali dagli utenti e usarle come carburante per la loro attività pubblicitaria.

Stiamo pagando per Internet con la nostra privacy. Questa è la nuda verità. Ciò che paghiamo ai fornitori di servizi Internet, e indirettamente attraverso le nostre tasse e i successivi investimenti statali in infrastrutture (dirette o tramite sovvenzioni), non sarebbe sufficiente per pagare Internet come lo viviamo oggi. Consentirebbe i cavi in ​​rame e le fibre ottiche, ma non per tutti i organizzazione dei dati che Google e i suoi simili forniscono (tutto ciò che dico si applicherebbe anche a Yahoo!, Bing e tutti gli altri , ma Google è il leader del pacchetto, quindi possiamo concentrarci su di loro per ora).

I servizi di Google sono pagati dagli inserzionisti, che a loro volta si nutrono, tramite Google, della nostra privacy. Questo è l'accordo che è in atto. Proprio adesso.

Mi dà fastidio? Non è il concetto. La mia privacy è mia, quindi è mia dare o vendere. Come spiega @tylerl, questo ha dei vantaggi collaterali, in quanto gli annunci mirati sono proprio questo: mirati. Quello che mi disturba è che:

  • L'intero accordo è di natura globale; o tutti vendono la propria privacy per pagare per Internet o no. C'è poco spazio per le scelte individuali. Non posso davvero decidere se, personalmente, cederò agli occhi indiscreti di Google o meno. È come se la mia privacy fosse diventata parte di una "privacy condivisa" generale (per quanto strano possa sembrare) che deve essere gestita come una risorsa condivisa, come aria, acqua o petrolio. La storia dimostra che i miei simili non sono molto bravi a gestire adeguatamente le risorse condivise.

  • La maggior parte delle persone non si rende conto di avere un Internet economico a causa di tali accordi. Credono che una volta che hanno dato i loro 30 euro mensili al loro ISP, hanno finito con esso e possono scaricare e navigare ed essere intrattenuti senza alcun limite. Non capiscono quanto sia plausibile un accordo del genere.

  • Se stiamo pagando per Internet con la nostra privacy, ho la fastidiosa sensazione che stiamo vendendo molto a buon mercato. Google realizza molti profitti; ciò può indicare che i servizi che riceviamo da Google valgono in realtà molto meno di quanto fosse la nostra privacy collettiva.

Il mio piano attuale è di sensibilizzare e comprendere questi problemi, come nel presente testo. Più persone pensa su di loro, più è probabile che un giorno diventerà qualcosa di intelligente da dire sull'argomento.

18
Thomas Pornin

Se vuoi chiamarlo spionaggio, sì, certo che lo sono.

Pensa a quante informazioni Google ha su di te. Immagina quanto più possono addebitare per la pubblicità se combinano tutte le loro informazioni su di te da tutte le loro fonti: motore di ricerca, gmail, youtube, google analytics, chrome, Android (contatti ecc.) , mappe, calendario, google docs/drive, google +, gtalk ... e probabilmente mi sono perso alcuni grandi.

Basta fermarsi per qualche secondo e pensare a quanto sanno della tua vita solo da quei dati.

Sarebbe stupido non pretendere che sia per il bene degli utenti, quindi lo fanno. Source

Penso che sia legale da quando hai accettato il loro nuovo accordo qualche mese fa.

Etico? Bene, decidi tu.

14
AndSoYouCode

"Alcuni servizi Google sono supportati da entrate pubblicitarie e possono visualizzare annunci pubblicitari e promozioni sul servizio. Tali annunci pubblicitari possono essere mirati al contenuto delle informazioni memorizzate sui servizi Google, query fatte tramite Google servizi o altre informazioni. Il modo, la modalità e l'estensione della pubblicità di Google sui suoi servizi sono soggetti a modifiche. Considerando il tuo utilizzo dei servizi di Google, accetti che Google possa inserire tale pubblicità e che Google non sarà responsabile o responsabile per eventuali perdite o danni di qualsiasi tipo da te sostenuti a causa della presenza di tali inserzionisti sui servizi di Google o dei tuoi successivi rapporti con gli inserzionisti. "

Se usi Google, accetti implicitamente i termini di servizio, parti delle quali sono citate sopra. Le parti in grassetto spiegano il comportamento che hai visto. Questo non è "spiare" in alcun senso che io possa capire la Parola. Questo è uno sforzo per aggiungere valore ai servizi che forniscono a te e agli inserzionisti. Hai ampie opportunità di controllare le informazioni che Google ottiene su di te e puoi richiedere che rimuovano/distruggano le informazioni.

8
Mark C. Wallace

Per essere un po 'più specifici su Google direttamente, ciò che colpisci qui è esattamente il motivo per cui Google è Google. Questa è la cosa principale da cui provengono i loro soldi. Come menzionato Tyrel, il marketing si basa sull'ottenere le impressioni di maggior successo per i soldi. Google ha colpito una potente nicchia di marketing rendendosi conto che potevano legare le ricerche delle persone alla pubblicità, ma farlo in modo da non compromettere la validità della ricerca. L'idea esisteva prima di Google, ma molti luoghi che lo hanno fatto hanno semplicemente messo le liste a pagamento in alto nei risultati di ricerca senza indicarle come tali e quindi la qualità di quei motori di ricerca ha subito. I Termini di servizio di Google indicano chiaramente che possono e lo faranno e l'utilizzo dei servizi di Google costituisce accettazione di ciò.

Per il consumatore, è importante essere consapevoli di quali informazioni vengono raccolte su di te e di come vengono utilizzate, ma vale anche la pena sottolineare che questa monitizzazione delle tue informazioni è ciò che consente l'internet marketing (il tipo buono, non lo spam ) per essere così efficace e quindi molto più redditizio. In un mondo ideale, questa monitizzazione viene trasmessa al consumatore come servizi gratuiti o economici utili alla loro vita, come, ad esempio, potenti funzionalità di ricerca, sistemi operativi mobili open source e servizio VOIP gratuito/economico. Anche il costo (rinunciare a un po 'di privacy sulle tue ricerche) ha dei benefici per il consumatore, come una pubblicità più valida di quella che altrimenti verrebbero inondati.

Questo non vuol dire che non dovresti stare attento alle informazioni che pubblichi e assicurarti di sentirti a tuo agio con queste informazioni prima di pubblicarle. È tuttavia importante ricordare che si tratta di una strada a doppio senso e si ottengono beni e servizi preziosi in cambio di un accordo per condividere alcune informazioni in modo che possano servire meglio te e gli inserzionisti. È una vittoria per tutti, a condizione che l'intermediario faccia bene il proprio lavoro (che finora Google è stato davvero il modello per farlo bene per la maggior parte) e tutte le parti sono consapevoli di ciò che sta succedendo e sono d'accordo.

4
AJ Henderson

Le app Web di Google come Calendar, Analytics e Gmail, Chrome, Android, il motore di ricerca sono solo un modo per abituare le persone all'utilizzo di Google. sembra così familiare ora.

Tuttavia, non penso davvero che Google si preoccupi di sviluppare un software incredibile come Gmail. Ti danno solo questi strumenti perché ti fa rintracciare, sotto spionaggio duro.

Non male? Io non la penso così. SOLO vogliono visualizzare aggiunte e fare soldi.

La medaglia d'oro è sicuramente lo strumento di analisi che rende ogni sito web una sorta di tracking backdoor: chi sta guardando quale sito web, quando, chi a lungo, dove, chi, ecc. È installato su ogni sito Web ed è davvero come il peggiore incubo di spionaggio.

Alla maggior parte delle persone non importa di tutto ciò, quindi non sanno nemmeno di essere rintracciati. In che modo l'analisi può essere legale? Invia così tante informazioni a Google (non proprio al Webmaster che lo ha inteso intendo), anche se non hai mai firmato per nulla o anche se non hai un account Google (loro puoi fare statistiche anche su questo tipo di persone!).

Dovrebbe essere legale? Io non la penso così.

3
smonff

Quindi ecco i miei due centesimi:

La pubblicità è l'attività principale di Google. Se questo articolo di Wikipedia è corretto, nel 2011 il 96% delle entrate derivava da annunci pubblicitari. Quindi, per mostrarti gli annunci più efficaci, devono sapere dove vivi, quali sono i tuoi interessi, ecc. Da questo punto di vista non sono interessati alle tue informazioni come individuo e seguendo le buone pratiche di navigazione puoi raggiungere un discreto livello di anonimato.

A questo punto dobbiamo parlare di profilazione . Anche se cambi IP, elimini i cookie, usi i proxy, ecc., Se i tuoi schemi di navigazione sono gli stessi, possono identificarti. Non che possano sapere esattamente dove vivi o quanti anni hai, ma possono sapere, ad esempio, che l'utente 36576235426 è online, ha circa 20 anni e ama le magliette blu. Detto questo, il profilo di IMHO su Google è leggero rispetto a quello che fa Facebook.

Tuttavia, i tuoi dati potrebbero essere ancora utilizzati da terze parti se, ad esempio, Google stipula un accordo con la società X in modo che possano sfruttare una parte dei loro dati. O dai governi, che dispongono di canali regolari e irregolari per chiedere dati a Google. In un caso estremo, se un terrorista fugge dalla prigione mentre indossa una maglietta di gomma rosa e verde e una settimana fa stavi cercando "T-shirt di gomma rosa e verde" su Google, scommetto che il mio cappello suonerà i federali al tuo campanello in pochissimo tempo :)

3
Mister Smith