it-swarm-eu.dev

Devo comprimere le sottocartelle quando un utente comprime una cartella principale

Ho notato che alcuni programmi comprimono le cartelle secondarie quando l'utente comprime il genitore. Cioè, quando il genitore viene compresso, quindi ri-espanso, tutte le cartelle secondarie appaiono compresse. Altri, tuttavia, ricordano lo stato delle cartelle secondarie: quando il genitore viene espanso nuovamente, le cartelle secondarie vengono visualizzate nello stato in cui si trovavano prima del collasso del genitore.

Ci sono delle linee guida su quando è appropriato usare un comportamento rispetto all'altro? O dipende dalle preferenze degli sviluppatori?

2
quanticle

Non credo che a questa domanda possa essere data una risposta fuori contesto. Con quale frequenza l'utente accede a cartelle specifiche e quanta parte del suo lavoro è centrata su di esse? Se gran parte del mio lavoro si svolge in I miei documenti/prototipi, ti sarò grato se si espanderanno entrambi quando espanderò I miei documenti. D'altra parte, se sto lavorando a 10 progetti diversi e continuo a passare da uno all'altro, accadrà quanto segue: espanderò la cartella Progetti e verrà espanso l'ultimo progetto a cui ho lavorato. Ma ora ne ho bisogno di uno diverso, quindi lo espando manualmente. La prossima volta che espanderò la cartella Progetti, due sottocartelle verranno espanse e ne espanderò una terza, ecc. Molto presto finisco il settore immobiliare, le sottocartelle di cui ho bisogno scompaiono in profondità sotto la piega e ho bisogno di scorrere o riordinare il luogo comprimendo manualmente le cartelle. La mia navigazione diventa inefficiente e frustrante.

In breve, la mia regola empirica è: se si prevede che l'utente lavori con alcune cartelle, ricordare i loro stati e renderli più accessibili. Se ci si aspetta che lavori con molte cartelle, cerca di ridurre il caos e mantenerlo ordinato ed efficiente.

4

Personalmente penso che dovrebbe ricordare lo stato delle cartelle secondarie poiché l'utente non le ha chiuse esplicitamente. Ciò sembra più conforme alla filosofia di non fare cose che l'utente ha fatto andare via senza un'azione affermativa da parte sua.

In realtà: penso che il motivo per cui le app NON ricordano lo stato delle sottocartelle quando il genitore è compresso è che è molto più facile programmare in questo modo, non perché qualcuno ha deciso che gli utenti lo apprezzano meglio in quel modo.

5
JohnFx