it-swarm-eu.dev

Quali sono i più importanti articoli scientifici su "Interfaccia utente adattiva per dispositivi mobili"?

Quali sono i più importanti articoli scientifici su "Interfaccia utente adattiva per dispositivi mobili"?

A breve, devo fare una ricerca su come generare AUI per dispositivi mobili a seconda dell'attività dell'utente, delle caratteristiche del dispositivo, del contesto, ecc ... (Sono nel campo dell'intelligenza artificiale).

Devo raccogliere tutte le opere correlate.

6
aneuryzm

Eccone alcuni

Migliorare l'accessibilità del telefono cellulare con le interfacce utente adattive

Riassunto : i telefoni cellulari sono diventati uno strumento importante e onnipresente per persone di tutte le età e abilità. Tuttavia, i telefoni cellulari possono spesso essere difficili o impossibili da usare da parte di persone con disabilità visive, disabilità motorie o altre disabilità. Sebbene gli utenti con disabilità siano talvolta in grado di superare queste barriere di accessibilità, è possibile e preferibile progettare telefoni cellulari che si adattano agli utenti con una vasta gamma di abilità. Stiamo studiando i problemi che le persone con disabilità incontrano quando utilizzano i dispositivi mobili e stiamo sviluppando nuove tecniche per adattare le interfacce utente dei telefoni cellulari alle capacità di un utente. Queste tecniche possono aumentare l'accessibilità dei telefoni cellulari per tutti gli utenti.

Interfaccia utente adattiva per dispositivi mobili

L'abstract è citato di seguito:

Adattare un'interfaccia utente grafica (GUI) a una varietà di risorse con diverse capacità è una delle domande più interessanti del calcolo mobile di oggi. La GUI creata per un'applicazione dovrebbe essere utilizzabile su diversi dispositivi interattivi, ad es. Terminali WebTV, telefoni WAP o dispositivi abilitati Java. In questo documento, discutiamo delle soluzioni esistenti e presentiamo una soluzione basata su agenti mobili. Gli agenti mobili costruiscono la loro GUI utilizzando eXtensible User Interface Language (XUL), middleware jXUL e trasformazioni XSL di terze parti. Gli agenti mobili passano ai computer host e quindi creano la loro GUI o fungono da proxy per i dispositivi senza capacità di elaborazione sufficienti (ad es. Dispositivi WAP). Il risultato è una piattaforma GUI adattabile che può essere eseguita su più dispositivi senza modifiche, supportando risorse e architetture diverse. Mostriamo l'applicazione di questo approccio implementando un convertitore di valuta mobile e un sondaggio

Interfaccia utente adattiva per dispositivi mobili (2002)

Riassunto : l'adattamento di un'interfaccia utente grafica (GUI) a una varietà di risorse con capacità diverse è una delle domande più interessanti del calcolo mobile di oggi. La GUI creata per un'applicazione dovrebbe essere utilizzabile su diversi dispositivi interattivi, ad es. Terminali WebTV, telefoni WAP o dispositivi abilitati Java. In questo documento, discutiamo delle soluzioni esistenti e presentiamo una soluzione basata su agenti mobili. Gli agenti mobili costruiscono la loro GUI utilizzando eXtensible User Interface Language (XUL), middleware jXUL e trasformazioni XSL di terze parti. Gli agenti mobili passano ai computer host e quindi creano la loro GUI o fungono da proxy per i dispositivi senza capacità di elaborazione sufficienti (ad esempio, i dispositivi WAP). Il risultato è una piattaforma GUI adattabile che può essere eseguita su più dispositivi senza modifiche, supportando risorse e architetture diverse. Mostriamo l'applicazione di questo approccio implementando un convertitore di valuta mobile e un sondaggio.

Verso una facile consegna dell'interfaccia utente adattiva orientata ai dispositivi sui dispositivi mobili

Riassunto : a causa dell'eterogeneità dei dispositivi mobili, è necessario sviluppare un'applicazione onnipresente in varie versioni per fornire una qualità costante dell'esperienza dell'utente. Precedenti studi sono stati proposti per affrontare il problema della presentazione della vista su piattaforme diverse. In questo lavoro, proponiamo un framework per una facile consegna dell'interfaccia utente adattiva orientata ai dispositivi sui dispositivi mobili. In questo lavoro, l'applicazione è presentata in un linguaggio neutro della piattaforma e racchiusa nell'interprete consapevole della piattaforma come pacchetto applicativo. Sul dispositivo di destinazione, l'interprete consapevole della piattaforma può interpretare il linguaggio indipendente dalla piattaforma in un'applicazione compatibile con la piattaforma in base alle capacità del dispositivo e fornire alternative di interazione appropriate per la selezione dell'utente. Poiché le attuali soluzioni di sviluppo multipiattaforma aiutano lo sviluppatore a colmare il divario del linguaggio di programmazione tra diverse piattaforme, il nostro framework fornisce inoltre una scorciatoia per fornire facilmente un'interfaccia utente adattiva orientata ai dispositivi sui dispositivi mobili.

Interfaccia utente adattiva per dispositivi mobili

Riassunto : l'adattamento di un'interfaccia utente grafica (GUI) a una varietà di risorse con capacità diverse è una delle domande più interessanti del calcolo mobile di oggi. La GUI creata per un'applicazione dovrebbe essere utilizzabile su diversi dispositivi interattivi, ad es. Terminali WebTV, telefoni WAP o dispositivi abilitati Java. In questo documento, discutiamo delle soluzioni esistenti e presentiamo una soluzione basata su agenti mobili. Gli agenti mobili costruiscono la loro GUI utilizzando eXtensible User Interface Language (XUL), middleware jXUL e trasformazioni XSL di terze parti. Gli agenti mobili passano ai computer host e quindi creano la loro GUI o fungono da proxy per i dispositivi senza capacità di elaborazione sufficienti (ad esempio, i dispositivi WAP). Il risultato è una piattaforma GUI adattabile che può essere eseguita su più dispositivi senza modifiche, supportando risorse e architetture diverse. Mostriamo l'applicazione di questo approccio implementando un convertitore di valuta mobile e un sondaggio.

3
Mervin

Mi sono imbattuto in questo articolo in questi giorni:

Eisenstein, J., Vanderdonckt, J., Puerta, A. (2000), adattamento ai contesti mobili con la modellazione dell'interfaccia utente. Atti del seminario sui sistemi e le applicazioni di mobile computing 2000. Monterey, CA: IEEE Press, 7-8 dezembro de 2000.

Spero che sia d'aiuto (anche se è da un po 'che non lo chiedi)!

3
Fabiana Simões

Hai anche il seguente documento intitolato Verso l'annotazione della diagnosi delle immagini mediche basata sul tocco e disponibile su ACM's DL . Il documento mira a studiare i vantaggi di fare la diagnostica del cervello su un dispositivo touch (mobile) rispetto ai dispositivi tradizionali ( ad es. , tastiera e mouse).

Verso l'annotazione della diagnosi delle immagini mediche basata sul tocco

Riassunto: un passo fondamentale nella diagnosi medica per il follow-up del paziente si basa sulla capacità dei radiologi di eseguire una diagnosi attendibile dalle immagini acquisite. Fondamentalmente, la diagnosi dipende fortemente dall'ispezione visiva sulla forma delle lesioni. Man mano che le serie di dati aumentano di dimensioni, tale valutazione visiva diventa più difficile. Per questo motivo, è fondamentale introdurre interfacce di facile utilizzo che aiutino i radiologi a eseguire un'ispezione visiva affidabile e consentire la delineazione efficiente delle lesioni. Esploreremo la ricettività del radiologo per l'attuale soluzione dell'ambiente tattile. I vantaggi del tocco sono triplici: (i) le prestazioni nel tempo sono superiori rispetto all'uso tradizionale, (ii) ha un controllo più intuitivo e, (iii) per meno tempo, l'interfaccia utente fornisce più informazioni per azione, relative alle annotazioni. Dai nostri studi, concludiamo che i radiologi mostrano ancora una resistenza al cambiamento dalle interfacce tradizionali a quelle basate sul tocco nelle attuali configurazioni cliniche.

Francisco M. Calisto, Alfredo Ferreira, Jacinto C. Nascimento e Daniel Gonçalves. 2017. Verso l'annotazione della diagnosi delle immagini mediche basata sul tocco. In Atti della Conferenza internazionale ACM 2017 sulle superfici e gli spazi interattivi (ISS '17). ACM, New York, NY, USA, 390-395. DOI: https://doi.org/10.1145/3132272.3134111