it-swarm-eu.dev

Aggiunta di USA nella parte superiore dell'elenco a discesa dei paesi. OK pratica o no?

Alcuni siti Web hanno un elenco a discesa dei Paesi in cui gli Stati Uniti e il Canada sono elencati in cima all'elenco (anche nelle loro posizioni normali). Ho letto una volta che questo era offensivo per gli utenti non statunitensi/canadesi. Il motivo per cui sono in cima è quello di rendere più facile per gli utenti statunitensi scegliere il loro paese invece di scorrere verso il basso.

La maggior parte degli acquirenti in siti con sede negli Stati Uniti proviene dagli Stati Uniti.

Consideri questa funzionalità dell'interfaccia utente insensibile agli utenti non statunitensi/canadesi? Dovrebbe essere fermato? O è un non problema?

62
Tony_Henrich

La maggior parte delle volte, con un po 'di ingegneria, è già possibile determinare la posizione dell'utente attraverso il suo IP o altri mezzi. Quindi perché non utilizzare quel processo e rendere il suo risultato la scelta predefinita? Un'azione in meno per l'utente!

70
Max Steenbergen

Penso che sia una buona cosa aggiungere i paesi più popolari in cima all'elenco purché li metta anche nel posto giusto nell'elenco.

Odio scorrere fino alla fine di un elenco per scoprire che quello che stavo cercando era in cima, ce l'ho in entrambi i posti.

51
Sruly

La migliore soluzione comprovata:

Elenco a discesa alfabetico, con il paese selezionato come predefinito a cui corrisponde l'IP.

Nel 98% dei casi l'IP otterrà il paese giusto e il cliente non dovrà cambiare nulla. In caso contrario, il cliente può utilizzare l'elenco a discesa per individuare il suo paese.

30
Andres

Non credo che "l'insensibilità" non abbia nulla a che fare con questo.

Se quasi tutti i tuoi utenti provengono dagli Stati Uniti, ha senso rendere tutto il più semplice possibile per loro. Questa è una buona pratica.

Detto questo, a volte sono passato direttamente a "U", non ho trovato gli Stati Uniti e ho dovuto tornare indietro. L'importante è che l'utente possa ancora iniziare a digitare il paese che desidera e lo porterà comunque nel posto giusto.

12
Dan Barak

Ne ho scritto qualche tempo fa: http://www.nexustechnologiesllc.com/blog/fixing-registration-forms-country-selection/

Ecco la parte "soluzione":

Prima di tutto, il modo giusto di gestire la selezione dei paesi è spesso di non averli affatto. Devi chiederti: "per cosa ho bisogno del paese?" La stessa cosa vale per tutti i campi indirizzo in realtà. Se il tuo sito non è un sito di e-commerce o non spedisce cose agli utenti in alcun modo, probabilmente non hai bisogno del loro indirizzo e sicuramente non hanno bisogno del loro paese. Inoltre, se stai configurando un sito di e-commerce, ma il sito verrà spedito solo agli utenti in un singolo paese, di nuovo non è necessario che gli utenti entrino nel loro paese. Ci sono innumerevoli siti web là fuori (purtroppo, anche alcuni su cui ho lavorato) che chiedono il tuo indirizzo completo per nessuna ragione centrata sull'utente. Vogliono che i dati vengano commercializzati a te o a qualsiasi altro numero di motivi fasulli. Mi chiedo davvero quanti di questi siti si rendano conto di quanti potenziali utenti stanno allontanando richiedendo molti dati sulla registrazione che non sono davvero necessari.

Se risulta che hai bisogno di un Paese inserito dai tuoi utenti, ecco il modo in cui ti consiglio di farlo:

  • Utilizzare una casella a discesa con tutti i paesi, elencati in ordine alfabetico.
  • Quando si carica la casella a discesa per una nuova registrazione, impostare come opzione selezionata il Paese principale per il proprio sito Web.
  • Non includere un'opzione "seleziona Paese" segnaposto. Non è necessario perché tutti avranno un Paese e per impostazione predefinita stai già utilizzando il Paese principale come selezione.
  • Se un utente modifica le informazioni in un secondo momento, assicurati di aver selezionato il paese attualmente selezionato. Non riesco a contare il numero di volte in cui ho visto questo piccolo bocconcino dimenticato durante il ricaricamento di un modulo con dati esistenti (non solo paesi, ma qualsiasi menu a discesa).

Se supporti solo un sottoinsieme limitato di paesi (ad es. Puoi spedire solo in paesi del Nord America), ecco le modifiche sopra che raccomanderei:

  • Nel tuo menu a discesa, includi tutti i paesi che devi supportare.
  • Aggiungi un'opzione "Altro".
    • Quando questa opzione è selezionata:
      • Includi la messaggistica per spiegare che al momento non supporti la spedizione in paesi diversi da quelli attualmente elencati.
      • Includi una casella di testo per consentire loro di entrare nel loro paese. Questo può fornirti preziose informazioni su dove si desidera espandere successivamente.
    • Non impedire all'utente di registrarsi, a meno che l'unico motivo per la registrazione sia l'acquisto di qualcosa. E se questo è il caso, allora ti consiglio di selezionare il paese come primo passo nel processo di registrazione, magari anche su uno schermo separato. In questo modo, puoi risparmiare un po 'di tempo all'utente e saranno felici (ish) di non aver trascorso molto tempo a compilare un modulo di registrazione solo per sapere che non aveva senso farlo.

Un'altra opzione che ho preso in considerazione è una combinazione di quanto sopra:

  • Utilizza un menu a discesa, ma includi solo un sottoinsieme primario di paesi.
  • Includi l'opzione "Altro".
    • Ancora una volta, assicurati che venga visualizzata una casella di testo se l'utente sceglie "Altro", in modo da poter inserire direttamente il suo paese.
  • Assicurati che tutti i paesi che hai nella casella a discesa abbiano anche dei moduli di indirizzo personalizzati impostati, in modo da poter raccogliere le informazioni sull'indirizzo dell'utente nel modo più logico per il loro paese.

Non ho ancora utilizzato attivamente questa soluzione su un sito, quindi non posso parlare dell'utilità. Tuttavia, se il 90% del tuo traffico proviene da un piccolo gruppo di paesi, questo potrebbe rivelarsi molto intuitivo. Assicurati di utilizzare questo, tuttavia, se davvero non hai bisogno di un supporto equo per tutti i Paesi e desideri migliorare l'esperienza utente per i tuoi Paesi principali supportati.

9
Charles Boyung

È un esempio di ottimizzazione dell'interfaccia utente per un uso frequente. Se lo fai con parsimonia, ad esempio solo per siti principalmente statunitensi e solo una volta le metriche suggeriscono che sarebbe utile. Ciò significherebbe anche che altri paesi potrebbero trovarsi in cima all'elenco se l'uso lo garantisce. Per esempio:

US
UK
Canada
Spain
---------
...[alphabetised list of countries]...
...
6
Rahul

Vengo dall'Europa (Danimarca) e in realtà lo trovo un po 'offensivo quando i siti sono hardcoded per gli Stati Uniti. Mi preoccupa il fatto che se compro qualcosa, perché non sono un cittadino americano, sono nei guai.

Invece, forse utilizzare due menu a discesa: continente, paese.

4
neoneye

Un'altra dimensione è quella di considerare ciò che potremmo già sapere sull'utente. Ovviamente, se il visitatore è un casuale/drive-by sappiamo quasi nulla. Se tuttavia, l'utente ha un oggetto account registrato nel sito, presumibilmente ne sappiamo molto di più. Se conosciamo l'utente abbastanza bene da avere un indirizzo in archivio, allora il paese di default dovrebbe essere ovvio, no?

4
CSSian

Il contesto è tutto:

  • non dare per scontato che tutti i tuoi clienti provengano dagli Stati Uniti - questo è il bit offensivo - fornire informazioni sulla spedizione all'estero ecc
  • il menu a discesa singolo con un elenco di selezione ottimizzato si applica non solo ai paesi, ma a tutto ciò che gli utenti scelgono: semplificalo
  • l'altro approccio sarebbe preselezionare il paese più probabile e consentire all'utente di modificarlo, se necessario
4
Nathan-W

Se vuoi più di un semplice paese

... e vuoi essere innovativo, puoi considerare che molti desktop browser ora supportano W3C standard Geolocation API che richiede l'utente per la sua posizione (come Firefox 3.5 in poi, Chrome, Opera, Safari (ad un certo punto).

Quindi la stessa logica che useresti per i telefoni desktop dei computer ora può ottenere gratuitamente. Ma dipende dalla tua app.

2
Julian H

Ok, questa risposta è probabilmente troppo tardi, ma abbiamo avuto lo stesso problema su un sito di e-commerce qui. La società non era basata su di noi, ma la maggior parte dei clienti proveniva da noi. all'inizio avevamo la lista dei paesi in ordine alfabetico, tuttavia questo era un grosso problema PER I CLIENTI USA, perché almeno la metà di loro l'aveva lasciata all'impostazione predefinita "Afghanistan" - ovviamente potremmo ancora dirglielo da noi a causa di il numero di telefono o lo stato, ma è stata una seccatura aggiornare i record ogni volta che è successo.

Ecco perché abbiamo deciso di fare degli Stati Uniti la prima scelta. Tutti i clienti di altri paesi avevano una comprensione molto migliore della geografia ...

1
iHaveacomputer

Deve essere un menu a discesa? Vorrei utilizzare la posizione IP per impostare un Paese predefinito, ma se l'utente desidera modificarlo, è possibile utilizzare il campo di testo di suggerimento automatico che potrebbe funzionare al di fuori dei codici Paese e dei nomi dei Paesi.

In questo articolo Jacob discute elenchi di stati su come dovrebbero essere usati; http://www.useit.com/alertbox/alpha-sorting.html .

1
ArchieVersace

Invece di metterlo in cima all'elenco, solo i valori predefiniti quando c'è una scelta significativamente popolare: 75% +. Quindi non c'è alcun accenno di essere superiore/più importante per gli altri a causa della tua posizione in un elenco altrimenti alfabetico.

Idealmente, dovresti conoscere le impostazioni regionali del loro computer. L'indirizzo di casa potrebbe non corrispondere all'indirizzo IP corrente.

1
JeffO

Non chiedere informazioni che già conosci o che potresti trovare con altri mezzi.

Le impostazioni di lingua e paese predefinite possono essere impostate dalla posizione ip.

Sarebbe bello, tuttavia, se l'utente può modificare queste impostazioni di impostazione automatica.

0
user4170

Vorrei ordinare l'elenco in ordine alfabetico. È possibile controllare l'intestazione HTTP "Accept-Language" che il browser invia al server per determinare la cultura dell'utente.

0
Tommy Carlier

Direi: ordina sempre in ordine alfabetico con la preselezione opzionale. Molti browser possono passare alla lettera corretta se l'elenco è in ordine alfabetico premendo il tasto singolo. Ad esempio, premendo "U" si passa al primo paese che inizia con "U". Alcuni browser consentono persino di digitare il nome intero - premendo 'f' 'r' 'a' 'n' 'c' 'e' si passerebbe alla Francia.

Qualsiasi funzionalità come l'aggiunta di '----' o altri paesi in cima all'elenco interrompe questa funzione e di solito i browser non sono abbastanza intelligenti da gestirla.

PS. Naturalmente è possibile preselezionare le opzioni e verificare tramite le intestazioni geo-ip/http/... da dove proviene il cliente.

0
Maciej Piechotka

Non lo trovo affatto offensivo. È solo una dichiarazione di quanti utenti online vivono lì. Lo trovo irritante quando sono costretto a selezionare uno "Stato" e non esiste una scelta "N/A" per me.

0
Leonardo Herrera