it-swarm-eu.dev

File system multipiattaforma

Vorrei che le mie unità esterne fossero leggibili e scrivibili da Linux, Mac OS X e Windows.

FAT32 funziona, ma il limite di dimensioni del file da 4 GB è un fenomeno in questi giorni. Ci sono alternative?

84
Console

Come detto Breakthrough, usa NTFS. Sia in Mac OS che in Linux, è possibile utilizzare NTFS-3G per abilitare la lettura/scrittura in una partizione NTFS.

Su OS X, NTFS-3G può anche essere installato tramite Homebrew gratuitamente con brew install ntfs-3g. È inoltre necessario Fusibile per OS X , ma questo è tutto.

Questi progetti sono gratuiti, open source e maturi. Ho usato questa configurazione su un Mac e non ho avuto problemi ad accedere ai dati da una partizione NTFS.

46
alex

UDF è un candidato. Funziona out-of-the-box su linux> = 2.6.31, Windows> = Vista, MacOS> = 9 e su molti BSD.

Nota: UDF è disponibile in diverse versioni, che non sono ugualmente supportate su tutte le piattaforme, vedi Wikipedia - Compatibilità .

Domanda correlata: Uso di UDF su un'unità flash USB

40
Marco

La semplice risposta è no. Oltre al FAT32 non esiste un minimo comune denominatore tra questi sistemi operativi.

Per minimo comune denominatore, intendo i filesystem incorporati. Per i componenti aggiuntivi, sei da solo.

16
EmmEff

Bene, hai due soluzioni. Molte distribuzioni Linux includono strumenti per leggere e scrivere su unità NTFS ...

Un'alternativa sarebbe utilizzare Ext2. C'è un programma di utilità di Windows che integra il filesystem con il sistema operativo Windows. Penso che questa sarebbe la tua soluzione ideale:

Installa un pur semplice driver del file system in modalità kernel Ext2fs.sys, che estende effettivamente il sistema operativo Windows per includere il file system Ext2. Poiché viene eseguito sullo stesso livello del software nel core del sistema operativo Windows NT come tutti i driver del file system nativo di Windows (ad esempio NTFS, FASTFAT o CDFS per i CD-ROM Joliet/ISO), tutte le applicazioni possono accedere direttamente a Volumi Ext2. I volumi Ext2 ricevono lettere di unità (ad esempio O :). I file e le directory di un volume Ext2 vengono visualizzati nelle finestre di dialogo dei file di tutte le applicazioni. Non è necessario copiare i file da o su volumi Ext2 per lavorare con essi.

9
Breakthrough

provare exFAT , che diventa disponibile per un numero sempre maggiore di SO. Secondo l'articolo wikipedia collegato (vedi fonti) c'è un modulo del kernel open source per Linux in fase di sviluppo. OS X lo supporta dal 10.6.5, Windows lo supporta da Vista. Ci sono aggiornamenti per i sistemi operativi Microsoft oler.

exFAT supporta file di grandi dimensioni.

8
lajuette

Montare le unità esterne su un server con NFS e Samba.

7
Will

FAT32 è qualcosa che puoi essere sicuro di lavorare praticamente ovunque.

Faccio fatica a rispettare il limite delle dimensioni del file, che per gli standard odierni non è più così grande. Poiché exFAT non è ancora disponibile su Linux, stavo cercando alternative, ed è davvero difficile trovare qualcosa di adatto.

Un tempo UDF doveva essere un cross-platform e un file system cross-media, ma si è dimenticato. C'è un'opzione per formattare UDF per i dischi rigidi, che è abbastanza adatto per le unità rimovibili, ma da quello che ho sperimentato, il supporto su Windows è minimo, se non del tutto. Non so se Windows 7 supporti unità UDF diverse dai dischi BluRay.

Ho optato per l'utilizzo di NTFS per le mie unità esterne, che devono essere inserite nei computer Windows e nei computer Linux. Per le mie unità rimovibili, che sono principalmente, se non usate solo su computer Linux, utilizzo XFS.

Lo stesso problema si applica anche alla crittografia: io uso LUKS su Linux, che ha qualche supporto su Windows. TrueCrypt non può essere integrato troppo bene nei sistemi Linux, rispetto a LUKS, quindi ho optato per quello.

4
polemon

Se i requisiti multipiattaforma non includono Windows, la mia comprensione è che ZFS è l'opzione migliore per i sistemi operativi moderni più diffusi e ampiamente utilizzati come di fine 2017. Vedi l'implementazione di OpenZFS che include il supporto per OSX/macOS, Linux, FreeBSD: https://en.wikipedia.org/wiki/OpenZFShttp://www.open-zfs.org/wiki/Main_Page

Dovrebbe essere possibile utilizzare Windows attraverso una macchina virtuale (o un'altra risorsa) ma i miei bisogni sono soddisfatti senza Windows.

1
jimmont

Suggerirei l'uso del file system exFat perché ho formattato una partizione hard disk da 120 GB con exFat e funziona perfettamente con macOS, Linux e Windows.

0