it-swarm-eu.dev

Facebook è autorizzato a vendere / dare le tue informazioni a chiunque sia disposto ad acquistarle?

Facebook è autorizzato a vendere informazioni sui propri utenti ad altre società?

Ad esempio, vendere nome, indirizzo e informazioni IP su una specifica posizione geografica potrebbe essere un'informazione molto preziosa per gli ISP competitivi che cercano di conquistare clienti l'uno dall'altro.

Secondo la pagina di aiuto sulla privacy di Facebook dice:

Mentre ci autorizzi a utilizzare le informazioni che riceviamo su di te, sei sempre il proprietario di tutte le tue informazioni. La tua fiducia è importante per noi, motivo per cui non condividiamo le informazioni che riceviamo su di te con gli altri a meno che non abbiamo:

  • ricevuto il tuo permesso;
  • dato avviso, ad esempio raccontandoti in questa politica; o
  • rimosso il tuo nome o qualsiasi altra informazione di identificazione personale da esso.

Registrandomi su Facebook, ho già dato il mio permesso?

27
Chris Dale

C'è una frase classica:

"Se non lo paghi, non sei il cliente; sei il prodotto venduto"

In caso di liquidazione delle società, vendono apertamente le loro banche dati degli utenti su Internet come una delle attività liquidate.

Bene, pensa in questo modo. Se Microsoft avesse acquistato, diciamo, Skype, Skype avesse venduto il suo database utenti e qual è il senso/valore di Skype o Facebook, senza il loro database utenti?

Inoltre, le società di servizi online, come Facebook, funzionano sulla base di accordi di licenza (termini di servizio, ecc.) Con utenti non contratti.
Ciò significa che se una delle parti lo rompe, ciò costituirebbe una violazione della legge sul copyright e non del diritto contrattuale.

Aggiornare:
Ecco un estratto da

  • Centinaia di siti Web condividono il nome utente senza autorizzazione.
    Photobucket, Wall Street Journal, Home Depot si liberano delle tue informazioni personali
    http://www.theregister.co.uk/2011/10/11/websites_share_usernames/

    • " Home Depot , The Wall Street Journal , Photobucket e centinaia di altri siti Web condividono i nomi dei visitatori, i nomi utente o altre informazioni personali con gli inserzionisti o altre terze parti, spesso senza rivelare la pratica nelle politiche sulla privacy, hanno detto i ricercatori accademici.

      Il sessantuno percento dei siti Web testati dai ricercatori del Centro per la Internet e la società della Stanford Law School ha divulgato informazioni personali, a volte a decine di partner di terze parti. Home Depot, ad esempio, ha rivelato i nomi e gli indirizzi e-mail dei visitatori che hanno fatto clic su un annuncio a 13 aziende. Il Wall Street Journal ha divulgato a sette dei suoi partner l'indirizzo e-mail degli utenti che hanno inserito la password errata. E Photobucket ha consegnato i nomi utente di coloro che usano il sito per condividere immagini con i loro amici. "

  • La tua compagnia telefonica vende i tuoi dati personali (CNN, 1 nov 2011)

    "Verizon (VZ, Fortune 500) è il primo provider di telefonia mobile a confermare pubblicamente che sta effettivamente vendendo informazioni raccolte dai suoi clienti direttamente alle aziende. Ma è quasi da solo nell'utilizzare i dati sui suoi abbonati per guadagnare denaro extra"

  • Facebook sta cancellando le tue informazioni private
    nessuna data, ma i commenti iniziano a ottobre 2010 e l'autore invia regolarmente questo articolo su Twitter (novembre 2011)

    "... nel momento in cui atterri in uno dei loro siti [partner di fiducia" di Facebook, le tue informazioni personali sono state appena divulgate "

Non ho resistito alla visualizzazione del commento di Hendrik Brummermann da questa risposta qui che punta a questa immagine trovata sul web:
enter image description here

nonché per rispondere a quella risposta citando definizione "Privacy Zuckering" :

  • "L'atto di creare un gergo deliberatamente confuso e interfacce utente che inducono i tuoi utenti a condividere più informazioni su se stessi di quanto realmente desiderino."
    ( Secondo la definizione del FEP ).

    Il termine "Zuckering" è stato suggerito in un articolo EFF di Tim Jones su "Evil Interfaces" di Facebook . Ovviamente prende il nome dal CEO di Facebook Mark Zuckerberg

Sì, i clienti di Facebook non siete voi, io o altre persone, ma aziende. Gli individui e i loro dati sono il prodotto, non il cliente.

Le aziende che forniscono un'app di Facebook possono ottenere qualsiasi informazione su di te che desiderano.

Facebook è autorizzato a fornire queste informazioni ai propri clienti: puoi impedirlo non installando mai alcuna app di Facebook e assicurando che tutte le caselle di controllo sulla privacy delle informazioni siano selezionate, ma i valori predefiniti consentono alle tue informazioni di andare in tutti i tipi di società in molti paesi!

13
Rory Alsop

Si noti che il FTC ha recentemente presentato una causa contro Facebook sostenendo che Facebook aveva violato le proprie promesse sulla privacy. La causa della FTC ha avuto successo; Facebook si è risolto e ha accettato di cambiare le loro pratiche.

Il FTC accusato Facebook di violare le proprie promesse pubbliche e la politica sulla privacy in diversi modi . Le accuse sono piuttosto notevoli. Tra questi:

  • "Facebook ha promesso agli utenti che non avrebbe condiviso le loro informazioni personali con gli inserzionisti. Lo ha fatto."

  • "Nel dicembre 2009, Facebook ha cambiato il suo sito Web in modo che alcune informazioni che gli utenti potrebbero aver designato come private - come il loro Elenco di amici - sono state rese pubbliche. Non hanno avvertito gli utenti che questo cambiamento sarebbe arrivato o non avevano ottenuto la loro approvazione in anticipo."

  • "Facebook ha detto agli utenti che potevano limitare la condivisione dei dati a un pubblico limitato, ad esempio con" Solo amici ". In effetti, selezionando" Solo amici "non è stato possibile impedire che le loro informazioni fossero condivise con applicazioni di terze parti utilizzate dai loro amici."

  • "Facebook rappresentava che le app di terze parti installate dagli utenti avrebbero avuto accesso solo alle informazioni degli utenti di cui avevano bisogno per funzionare. In effetti, le app potevano accedere a quasi tutti i dati personali degli utenti, dati di cui le app non avevano bisogno."

Vedi il FTC reclamo per ulteriori dettagli.

Ancora oggi, dopo il FTC, è importante capire che qualsiasi applicazione di terze parti che installerai avrà potenzialmente accesso a molte informazioni che Facebook ha su di te, anche se hai selezionato la privacy opzioni nel tentativo di mantenere tali informazioni private. Tali applicazioni potrebbero vendere tali informazioni ad altri.

5
D.W.

Non c'è niente che tu possa fare sulla vendita di dati da parte di Facebook, come hanno detto tutti Hendrik Brummermann, WebMAOhist, ecc. Esistono tuttavia modi per impedire a Facebook di apprendere così tante cose su di te.

Ti consiglio di installare il plug-in del browser AdBlock + e di bloccare il contenuto di Facebook da tutte le pagine non Facebook aggiungendo queste o altre regole personalizzate simili:

||facebook.*$domain=~facebook.com|~127.0.0.1
||fbcdn.*$domain=~fbcdn.com|~facebook.com|~127.0.0.1

C'è ancora una quantità incredibile delle tue informazioni che Facebook rivenderà, ma non ne sapranno altrettanto, soprattutto quali altri siti web frequenti.

0
Jeff Burdges