it-swarm-eu.dev

Aggiornamento del mio sito al CMS corrente

Ho un sito in cui lo sviluppatore è morto prima che potesse risolvere alcuni bug oltre a fare un po 'di manutenzione del sito. Il sito è stato realizzato utilizzando Joomla 1.5 alcuni anni fa. Al proprietario piace il modo in cui è progettato intendo il modello. Dopo aver faticato a ottenere la password dell'amministratore, accedo all'account Amministratore dove trovo molti errori che vengono visualizzati a causa del supporto terminato di alcuni componenti e plug-in. Un errore spaventoso mostra in cima che Joomla 1.5 non è più supportato. Voglio creare un nuovo sito da zero, quindi aggiungere alcuni articoli e componenti che posso dal vecchio sito. Tuttavia, il proprietario è pronto per una modifica. Gli piace l'interfaccia e vuole solo che io corregga gli errori.

La migrazione ha anche una serie di ostacoli. Ad esempio, non troverò modelli, componenti e plugin che funzionano come nel vecchio sito. Per favore, mi illumini su come affrontare questo problema

3
Jack Siro

Il modo migliore per risolvere questo problema è convincere il tuo cliente a effettuare una migrazione a una versione moderna e stabile di Joomla (attualmente 3.6.4) o creare un nuovo sito da zero nel caso in cui ci sia pochissimo contenuto. Può essere e spesso viene visto dai clienti come un trambusto e una spesa inutili, ma a lungo termine si rivela la migliore pratica sia per i clienti che per i webmaster.

Ragioni per migrare

Istruzioni passo passo sulla migrazione da J1.5 a 3.x

Questo è molto probabile che non troverai una corrispondenza esatta con le vecchie estensioni utilizzate su J1.5, specialmente in termini di design, ma dovresti essere in grado di trovare quelle che funzionano abbastanza vicino. Sarei stato più specifico se ci avessi detto quali sono le estensioni che devi sostituire.

3
tonydoe

Raccomando di stabilizzare il sito Web corrente mentre si studia come migrare all'ultima versione.

Stabilizza il sito Web attuale

Esegui il backup del sito Web corrente usando Akeeba Backup o simile.

Esegui l'upgrade a Joomla v1.5.26 (se il sito non è già sull'ultima versione della serie) e applica tutte le patch EOL pertinenti che puoi trovare su https://docs.joomla.org/Security_hotfixes_for_Joomla_EOL_versions .

Compilare un elenco delle estensioni di terze parti attualmente installate.

Rimuovere eventuali estensioni di terze parti che non vengono utilizzate.

Aggiorna le rimanenti estensioni di terze parti alle ultime versioni.

Verificare che nessuna delle versioni di estensione di terze parti attualmente installate sia elencata nel VEL su https://vel.joomla.org .

Imposta l'hosting sull'ultima versione di PHP su cui verrà eseguito Joomla 1.5 (ad es. PHP 5.6 di solito va bene ma probabilmente dovrai sopprimere " "messaggi di avviso obsoleti .)

Esegui la migrazione all'ultima versione di Joomla

Controlla sul sito web dello sviluppatore del modello se esiste una versione del modello per l'ultima versione di Joomla. Altrimenti potrebbe esserci qualcosa di simile dallo stesso sviluppatore o da un altro sviluppatore in cui è possibile aggiungere un file CSS personalizzato per renderlo simile al modello corrente.

Utilizzando l'elenco delle estensioni di terze parti del passaggio precedente, verifica quali estensioni hanno versioni equivalenti per l'ultima versione di Joomla e trova sostituti per eventuali estensioni che sono state interrotte da Joomla 1.5.

A seconda del numero di utenti, menu, categorie, articoli, contatti, moduli, collegamenti e così via che è necessario migrare, decidere se utilizzare un'utilità di migrazione come SP Upgrade o simile o se è pratica per migrare gli oggetti manualmente.

Di solito è meglio creare il nuovo sito Web in una sottodirectory, ad es. /new fino a quando non sei pronto per rendere attivo il nuovo sito Web. Ciò significa che puoi prenderti il ​​tuo tempo e testare a fondo il nuovo sito Web mentre il vecchio sito Web è ancora disponibile per i visitatori del sito Web.

Quando il nuovo sito Web è pronto, consiglio di spostare il sito Web corrente in una sottodirectory, ad es. /old e il nuovo sito Web nella cartella principale in modo da avere ancora il vecchio sito Web a cui fare riferimento per alcune settimane nel caso in cui qualcosa sia mancato nella migrazione. (Ricorda di aggiornare i percorsi alle cartelle tmp e logs in Configurazione globale).

Una volta che il nuovo sito Web è attivo da alcune settimane e tutto funziona bene, ricordati di eliminare la versione precedente e puoi quindi impostare l'hosting su na versione aggiornata di PHP .

2
Neil Robertson