it-swarm-eu.dev

Differenza tra i formati di font OTF (Open Type) o TTF (True Type)?

Su un Mac, quando sto scaricando i font spesso mi viene data la scelta tra OTF (OpenType Format) e TTF (TrueType Format).

C'è qualche differenza nel modo in cui le legature funzionano o qualcosa tra i due formati?

228
Rich Bradshaw

È più probabile che l'OTF sia un font "migliore", in quanto supporta funzioni di composizione più avanzate (small cap, alterni, legature e così via in realtà all'interno del font piuttosto che in caratteri set di esperti ben definiti). Può anche contenere curve spline (stile TTF) o Bezier (tipo PostScript tipo 1), quindi si spera che si ottengano le forme in cui il carattere è stato originariamente progettato e non una conversione di qualità potenzialmente scadente.

D'altra parte, se stai scaricando font gratuiti dai siti di Shovelware, è improbabile che tu riesca a ottenere nulla di tutto ciò. In effetti, si potrebbe semplicemente ottenere un font TTF rinominato in OTF.

224
bobince

L'OTF è un formato più recente di TTF, quindi l'OTF ha alcune caratteristiche che TTF non possiede. (Che è un punto controverso se il creatore del font non li ha usati).

Una nota dall'esperienza personale tuttavia: a seconda di cosa farai con questi font, ho trovato che è molto più facile ottenere strumenti che funzionano con TTF anziché con OTF. Se le utilizzi solo per la pubblicazione desktop/l'elaborazione di testi, funzionerà bene, ma se stai programmando qualcosa di programmatico, ti consiglio TTF solo a causa del maggior numero di strumenti/librerie disponibili.

38
Electrons_Ahoy

Si noti che quando file finali sono convertiti, entrambi .otf e .ttf possono denotare i font nel formato OpenType. (Vedi OpenType in Wikipedia - in realtà, questo è più accuratamente pronunciato nella versione tedesca .)

Ciò risulta un po 'confuso in quanto alcuni file di font .ttf possono apparire come se fossero in formato ANSI-Windows TrueType legacy, mentre in realtà potrebbero essere font OpenType con funzionalità complete.

La principale differenza tra entrambi i tipi di carattere è che i font in stile .ttf utilizzano le spline di Bézier quadratiche mentre i font di stile .otf usano spline di Bézier cubiche. (Storicamente, le curve di Bézier quadratiche sono state utilizzate per il formato TrueType "legacy", le curve di Bézier cubiche provengono da uno sfondo PostScript.) I Bézier cubici sono potenzialmente più precisi (ogni curva di Bézier quadratica può essere esattamente riprodotta con una curva di Bézier cubica) ma può essere approssimato con sequenze segmentate più piccole di Béziers quadratici. (Si noti inoltre checubico né quadratico Le spline di Bézier possono esattamente riprodurre un cerchio. C'è sempre un errore di approssimazione.)

Un'altra piccola differenza nelle specifiche sembra essere che i font OpenType aromatizzati con ttf possono riguardare lo stesso glifo con diversi punti di codice. Pertanto, ciò consente di risparmiare spazio, se ad es. le versioni maiuscole di b , β e в (leggi: latino, greco e cirillico "B") hanno la stessa forma.

23
Debilski

Non sono d'accordo con chi dice che l'OTF è il miglior formato. TTF offre al progettista la possibilità di modificare i dettagli della rasterizzazione su schermo e in stampa (se il progettista sa come farlo).

Per esempio:

TTF vs OTF

11

Ho trovato questo utile, e ha risposto alle mie domande abbastanza per smettere di scavare più a fondo.

MS: Qual è la differenza tra i font TrueType, PostScript e OpenType?

I caratteri TrueType possono essere ridimensionati in qualsiasi dimensione e sono chiari e leggibili in tutte le dimensioni. Possono essere inviati a qualsiasi stampante o altro dispositivo di output supportato da Windows. I caratteri OpenType sono correlati ai tipi di carattere TrueType, ma incorporano una maggiore estensione del set di caratteri di base, incluse piccole maiuscole, numeri vecchio stile e forme più dettagliate, come glifi e legature. I caratteri OpenType possono anche essere ridimensionati a qualsiasi dimensione, sono chiari e leggibili in tutte le dimensioni e possono essere inviati a qualsiasi stampante o altro dispositivo di output supportato da Windows.

I font PostScript sono fluidi, dettagliati e di alta qualità. Vengono spesso utilizzati per la stampa, in particolare per la stampa di qualità professionale, come libri o riviste.

Quale formato di font funzionerà meglio per me?

Dipende. Se si desidera un font che stampa bene e sia facile da leggere sullo schermo, prendere in considerazione l'uso di un font TrueType. Se hai bisogno di un set di caratteri grandi per la copertura della lingua e la tipografia fine, allora potresti voler usare un font OpenType. Se hai bisogno di stampare pubblicazioni di qualità professionale, come riviste patinate o stampe commerciali, PostScript è una buona scelta. Per ulteriori informazioni, vedere Caratteri: domande frequenti .

3
Travis Bemrose