it-swarm-eu.dev

Come dimostrare che è stata inviata una email?

Ho una disputa sulle mie mani in cui l'altra parte (agente immobiliare del proprietario) afferma disonestamente di non aver ricevuto un'e-mail che ho davvero inviato.

Le mie domande sono, quali sono i modi per dimostrare che l'email è stata effettivamente inviata?

Finora, i metodi che ho già pensato sono:

  • Screenshot della posta nella posta in uscita
  • Inoltrare una copia dell'email originale

Sono a conoscenza di altre cose come le intestazioni HTTP/SMTP ecc. Che esisterebbero pure.

  • Sono utili ai miei scopi e, in tal caso, come posso estrarli?

L'email in questione è stata inviata utilizzando la webmail di Yahoo ( http://au.mail.yahoo.com/ ).


Modifica: non sto cercando una consulenza legale qui, solo un consiglio tecnico su come raccogliere queste informazioni.

27
bguiz

La maggior parte delle persone è scioccata nel sentire questo, ma in realtà non è garantito che l'e-mail raggiunga la destinazione prevista.

Potrebbe non riuscire per una serie di motivi. Potrebbe semplicemente non riuscire ad arrivare (per diversi motivi) o potrebbe essere reindirizzato alla cartella spam dei destinatari per qualche motivo. Se pensi che un'email non sia stata consegnata, dovresti inviarla di nuovo. Di solito inoltro l'originale in modo che il destinatario sappia che ho provato.

Puoi attivare "conferma di lettura" o "ricevuta di ritorno", che ti invierà automaticamente una email, ma questa funzione è spesso disabilitata dai destinatari perché è stata spesso abusata dagli spammer in passato.

Will copre quasi tutto il resto nella sua risposta.

38
DaveParillo

Non c'è niente al 100% che puoi usare per provare da solo.

Se disponi di un tuo server di posta, puoi mostrare i log in uscita, tuttavia, possono essere falsificati.

Puoi usare le conferme di lettura, ma di nuovo possono essere falsificate.

La migliore scommessa è se si utilizza un server di posta di terze parti che è imparziale e possono fornire registri, che dovrebbero rappresentare una prova.

Si può avere fortuna se si invia un messaggio di posta elettronica a Yahoo (e si dice che si è disposti a pagare per il loro tempo in merito) e si tenta di ottenere un registro/prova che è stata inviata un'e-mail in un momento/data.

Non sono sicuro che tu possa costringerli a farlo a meno che il posto in cui ne hai bisogno sia coinvolto in un procedimento penale ... Potrebbe funzionare per il civile, ma avresti bisogno di un ordine del tribunale.

In caso contrario, se è nella tua casella di posta elettronica con una data e un'ora, questo è difficile/impossibile da falsificare su un server di posta elettronica basato sul web (basta controllare che la modifica della data/ora e l'invio non falsi questo). Poi, stampalo e se hai bisogno di andare in tribunale, potresti sempre avere un laptop, un stick 3g e un proiettore e provare che è stato inviato ... ma ancora una volta, solo se può essere provato che non puoi fingere questo.

14
William Hilsum

Sfortunatamente, come per le lettere fisiche, la prova di invio non è una prova di ricezione.

Mentre l'e-mail viene visualizzata come inviata nel tuo client di posta elettronica e probabilmente verrà mostrata come inviata nel server di posta degli ISP, ci saranno (molti) altri server di posta tra lì e il destinatario finale. Ad ognuno di questi l'e-mail potrebbe essersi persa o ritardata, quindi potrebbe benissimo essere che l'agente immobiliare del proprietario della casa stia dicendo la verità (anche se ammetto che è più probabile che stiano mentendo).

Per avere la ricevuta di ritorno avrete bisogno dell'equivalente di posta registrata qui nel Regno Unito, dove il destinatario deve firmare per la lettera.

5
ChrisF

C'è un sito web chiamato readnotify.com che confermerà se hai inviato un'email e che ti dirà se l'email è stata aperta o meno. Ad esempio, supponi di registrare la tua email [email protected] con readnotify.com, ok, quindi se dovessi inviare un'email a [email protected] tramite readnotify.com, puoi aggiungere alla fine dell'indirizzo email nel campo A [email protected] L'e-mail viene instradata attraverso il server readnotify e con una pagina Web che si utilizza per accedere a readnotify.com utilizzando il proprio indirizzo e-mail registrato (es. [email protected]) con la password scelta, è quindi possibile visualizzare che l'e-mail è stata inviata e il tempo in cui è stato aperto da [email protected]

Inizialmente ero scettico perché non esiste alcun metodo noto o la prova che l'email è stata effettivamente inviata per una serie di motivi, come il percorso verso il destinatario previsto era inattivo, un indirizzo email errato è stato utilizzato per caso (capita a tutti noi, lasciamo una lettera vitale dell'e-mail in fretta e pienamente convinti che l'abbiamo inviata!) e ritorna indietro dicendo che l'indirizzo e-mail non esiste, un mail server è caduto da internet, errori dns, anche un taglio in internet pipe per il paese di destinazione o anche il tuo indirizzo email è contrassegnato come junk/spam ... la lista continua ... per riassumere, non c'è modo di dire..apart da avere una cartella inviata nel tuo client di posta elettronica come Outlook, Thunderbird eccetera...

Ma in qualche modo, readnotify sembra funzionare. Basta non chiedermi come funziona, a quanto pare mette una traccia sull'e-mail e quando il destinatario previsto lo apre, in qualche modo readnotify riceve un messaggio per dire che l'e-mail è stata aperta e per quanto tempo ecc ... pauroso comunque di pensare che funziona, ma questa è la mia opinione.

Il modo lungo e breve per farlo è quello di convincere l'ISP di entrambe le parti a piegarsi per inviarti un record per dire che l'e-mail è stata inviata.chiuta con le leggi locali ecc. Perché sono sicuro che avresti qualcosa in accordo con l'atto di protezione dei dati (se esiste una cosa del genere nel vostro paese) ...

5
t0mm13b

Potresti provare a contattare l'ISP dell'agente immobiliare e chiedere loro di fornire i registri. Se i registri mostrano la tua e-mail, allora hai dimostrato di averlo inviato all'agente. Naturalmente, l'agente può ancora affermare di non aver ricevuto la tua email.

3
kjanz1899

C'è un nuovo servizio (che sono affiliato con) chiamato The Evidence . Fondamentalmente si aggiunge un carattere jolly all'indirizzo di posta elettronica dei destinatari chiamato eEvid.

Ad esempio, se invii l'e-mail a [email protected], lo invierai effettivamente a [email protected]. Quando l'e-mail arriva a John Smith non c'è alcuna indicazione che l'e-mail sia stata tracciata (John Smith non lo sa) e nemmeno chiede a John Smith di fare qualsiasi cosa. È completamente all'oscuro del fatto che l'e-mail sia stata certificata. Come mittente dell'e-mail ti viene immediatamente fornita una certificazione di prova (via e-mail).

È gratuito per un account ad uso limitato.

3
twindine

Beh, non è proprio un modo per provare che l'email è stata inviata, ma a volte mi piace BCCNAME _ me stesso (forse anche a un altro account di posta elettronica) per vedere che il server di posta elettronica ha fatto qualcosa con quell'email importante.

3
Adam Ryan

Non posso aiutarti in questo caso particolare, molto più di quello che gli altri hanno risposto al tuo post, ma ho un buon suggerimento per il futuro.

È possibile utilizzare copyconfirm.com .

È uno strumento semplice che risolve esattamente questo problema. Puoi facilmente provare ciò che hai inviato, quando lo hai inviato ea chi. Uso un account privato quindi non ti costa nulla (se non lo usi troppo ..)

2
Arjaen

L'unico modo è attivare "Leggi le ricevute". In Outlook lo fai andando sul menu Strumenti -> Opzioni -> Preferenze -> Opzioni e-mail -> Opzioni di monitoraggio -> seleziona "Leggi ricevute"

alt text

Ma anche in questo caso, i destinatari possono scegliere di ignorare la ricevuta e rifiutarsi di inviarla ... Se invece fanno clic su "OK" nella finestra di dialogo "Invia ricevuta", avranno la prova che l'hanno letto ...

1
Joe

Invia le tue e-mail attraverso eevid.com, un servizio freemium che invierà la tua e-mail al destinatario previsto e ti rimanderà un file PDFfirmato digitalmente che ne comprova il contenuto e la consegna. In pochi secondi e senza l'intervento del destinatario.

1
Carlos T.

Se si desidera raggiungere tale livello, chiedere al proprio rappresentante legale di citare in giudizio i registri dell'ISP del destinatario e il relativo computer. Chiedi a uno specialista in medicina legale di esaminarli. Quel "può" mostrare ricevuta. In breve, l'e-mail è un protocollo "best effort" e non garantisce la consegna. Ci sono alcuni modi per dimostrare che potresti aver tentato di inviare, ma a meno di esaminare i sistemi di ricezione, nessun altro modo per dimostrare la ricezione di cui sono a conoscenza.

Dovresti anche consultarti con qualcuno legale in cui vivi. Se non mi sbaglio, c'era una giurisprudenza che afferma che il tentativo di inviare un pagamento è ancora inutile. Ci sono stati casi in cui le persone hanno inviato i pagamenti e le lettere sono andate perse. Riuscirono a convincere il sistema postale a verificare che la lettera venisse smarrita durante il transito, ma la sentenza andò contro di loro poiché la società immobiliare non aveva modo di sapere e nessuna aspettativa che avessero il dovere di aspettare più tempo a causa di una terza parte fallimento.

Come sempre, ricevi un buon consiglio legale.

1
Blackbeagle

Readnotify.com incorpora un'immagine invisibile ospitata in remoto all'interno del tuo corpo di posta elettronica. Il nome dell'immagine è codificato in modo univoco, consentendo al server di sapere che una particolare e-mail è stata aperta. Questa tecnica, utilizzata anche dagli spammer, ovviamente solleva considerazioni sulla privacy; inoltre, molti client di posta elettronica, come Outlook, sono impostati in modo predefinito per bloccare il caricamento di contenuti remoti a causa di motivi di sicurezza.

Copyconfirm.com è in grado di dimostrare il contenuto dell'e-mail che ricevono tramite "Cc", ma non fornisce alcuna informazione sul fatto che l'e-mail abbia raggiunto anche il destinatario "A".

Eevid.com svolge bene il lavoro, poiché dimostra sia il contenuto dell'email che la sua consegna al server di posta del destinatario. Quello che trovo particolarmente attraente dal loro approccio è che si basa unicamente su standard Internet, già accettati in tutto il mondo, che forniscono una prova abbastanza forte.

0
C. Valois