it-swarm-eu.dev

Pattern UI di salvataggio automatico

Sto sviluppando un'app Web che pone grande attenzione alla semplicità e alla mentalità "just-use". L'idea di base è scrivere note. Quando pianifichiamo il concetto, siamo molto positivi verso l'idea del salvataggio automatico, quindi l'utente non ha mai bisogno di pensare a salvare o preoccuparsi del contenuto perso. Basta digitare fino a quando non si desidera creare una nuova nota, quindi ricominciare a digitare.

Tuttavia, alcuni test di utilizzo indicano che il modello salvataggio automatico all'inizio non è molto apprezzato. Tutti i nostri test hanno iniziato a digitare, quindi hanno cercato il pulsante "Salva". Pertanto, ci impegniamo maggiormente per indirizzare l'utente alla comprensione del fatto che " non è necessario salvare, questo è fatto per te, sempre ". Ha funzionato, ma poi l'utente ha chiesto: " OK, fai il salvataggio automatico, ma dov'è il mio testo? " e " come posso essere sicuro che il contenuto sia salvato? "

La mia domanda è: esiste un "buon feeling" naturale con il salvataggio automatico, ma quando si utilizza effettivamente un editor di testo, tutti vogliamo "accertarci" che il contenuto sia sicuro?

Ci sono studi su questo argomento o qualcuno qui può condividere alcune esperienze preziose quando si tratta di schemi di salvataggio nei progetti dell'applicazione?

34
David Hellsing

Google lo fa un bel po 'in realtà. Hanno funzionalità di salvataggio automatico in Google Documenti, Gmail e Blogger.

In ogni caso, l'app salva automaticamente i tuoi contenuti e fornisce una piccola nota da qualche parte che dice qualcosa del tipo: "La tua bozza è stata salvata alle 15:04". Ma hanno anche un pulsante "Salva". Mi è piaciuto così tanto il loro approccio che l'ho copiato quasi esattamente per una recente riscrittura di un grande sito Web.

Il loro approccio funziona bene perché soddisfa la classica regola di usabilità di fare ciò che l'utente si aspetta. L'utente si aspetta un pulsante di salvataggio, quindi probabilmente dovresti darglielo. Naturalmente, se non c'è nulla da salvare (perché non è cambiato nulla dall'ultimo salvataggio) è possibile disabilitare il pulsante di salvataggio e posizionare il testo indicando quando il contenuto è stato salvato l'ultima volta proprio come fa Google.

29
Steve Wortham

Stiamo usando questo approccio per un'applicazione piuttosto complessa rivolta a ingegneri e tecnici, ora sul mercato da oltre 10 anni. Ecco la nostra esperienza:

Soprattutto all'inizio, questo ha richiesto agli utenti un po 'di tempo per abituarsi. A peggiorare le cose, non forniamo un "annullamento" completo o cronologia. Questo potrebbe essere stato un vero problema se non fossimo partiti da una nicchia non occupata, offrendo ai nostri primi utenti un chiaro vantaggio.

È interessante notare che sono stati gli utenti esperti che per primi hanno riconosciuto che a loro piace lavorare in quel modo dopo averlo usato per un po '.

Negli ultimi anni, direi soggettivamente che è migliorato anche per i nuovi utenti: abbiamo risolto i gravi problemi su cui si sono imbattuti gli utenti e più utenti principianti sembrano essere abituati ad altre app senza salvataggio manuale.


Ancora: File + Annulla.

  • Fornisci agli utenti i file di cui possono eseguire il backup, invia ad altri utenti e fa tutto ciò che vogliono. Abbiamo bruciato non considerando completamente la varietà di problemi che l'utente può risolvere da solo spostando i file.
  • Fornisci un annullamento completo a livello di elemento o persino una cronologia. Passiamo senza principalmente per ragioni tecniche, ma è il modo più semplice per rafforzare la fiducia negli utenti che sono sorpresi che le loro modifiche siano già state salvate.
  • -

9
peterchen

Ciò si riduce all'influenza di un cambiamento nelle aspettative e nel comportamento dell'utente; e creare fiducia tra l'utente e il sistema.

Il problema è: abbiamo una cronologia con il pulsante Salva e siamo arrivati ​​a fare affidamento su di esso per garantire che il sistema stia facendo comunque ciò che dovrebbe fare. Parafrasando Alan Cooper - il modello di salvataggio è una parte non necessaria dell'esperienza dell'utente. Costringe l'utente a essere consapevole di come funziona il sistema. È una dicotomia che fa riferimento al modello di implementazione rispetto al modello utente.

SO - la chiave del successo è una rimozione trasparente, graduale e attenta delle ruote di allenamento. Se si apportano modifiche drastiche e impreviste al modello di salvataggio, le persone saranno preoccupate. Questo può essere visto nella risposta a Apple fa cadere il salvataggio da OSX . È stato accolto con confusione e sfiducia perché il sistema non è stato in grado di dire all'utente perché ciò stava accadendo e come avrebbe migliorato la propria vita.

Google, d'altra parte, ha fatto un lavoro molto migliore con il suo modello di salvataggio. Ha reso gli utenti pienamente consapevoli del fatto che stava gestendo il processo di salvataggio per loro e li ha tenuti a conoscenza dello stato del processo di salvataggio.

Il tuo sistema dovrebbe avviare una conversazione informale e discreta tra il sistema e l'utente quando si verifica l'azione di salvataggio. Fai sapere loro cosa sta facendo, perché lo sta facendo e cosa possono aspettarsi. Utilizza alcuni messaggi transitori in linea:

mockup

download bmml source - Wireframe creati con Balsamiq Mockups

3
Untermensch

Penso che il salvataggio automatico possa essere molto utile. Tuttavia, poiché si tratta di un'app Web e si occupa di una linea di comunicazione che può essere interrotta, è possibile fornire un feedback sul fatto che i dati siano stati salvati. (Una conferma dal server.) Se fornisci qualche indizio (come un asterix, un testo che dice "salvare le modifiche" o qualsiasi altra cosa) quando sono state apportate modifiche che vengono inviate, le persone si sentiranno più sicure di fidarsi del salvataggio automatico. Quindi devono avere qualche indizio visivo non appena iniziano a digitare che l'app sta notando la modifica, quindi alcuni indizi che il processo è stato completato. (È anche un posto eccellente per far apparire un messaggio quando qualcuno scollega inavvertitamente il cavo Internet.)

2
Inca

Usa uno di questi:

1) Utilizzare i pulsanti Salva/Annulla e salvare o cancellare realmente i dati quando l'utente fa clic su di essi (salvando esplicitamente i dati su richiesta dell'utente)

2) Utilizzare la funzione salvataggio automatico e disabilitare il pulsante Salva al termine del salvataggio, utilizzare Annulla per rimuovere i dati salvati precedenti.

Perché non è possibile rimuovere il pulsante Salva nel secondo caso: si tratta di un grosso problema (problemi di prestazioni, azioni imprevedibili dell'utente) quando non è possibile garantire che tutti i dati modificati siano stati realmente salvati.

In entrambi i casi, verificare che i dati siano stati modificati e non siano stati salvati.

(vedi google, funzionalità di salvataggio automatico di Word)

1
igor

Sono venuto qui per leggere alcune altre opinioni sull'argomento. La mia opinione personale è che il salvataggio automatico va bene SOLO E SOLO SE è eseguito il backup con la funzione di annullamento. Ricordo che una volta ho avuto un'esperienza molto negativa nelle mappe di Google quando ho spostato accidentalmente un puntatore da una posizione all'altra. Ho provato a trovare il pulsante Annulla e in quel momento l'app riporta "Le tue modifiche sono state salvate correttamente". Non volevo che succedesse. Ci è voluto del tempo per riportare il puntatore nella posizione originale. È stata un'esperienza molto spiacevole in quanto non c'erano opzioni per impostare il puntatore su determinate coordinate.

Dall'altro lato era una tantum. Credo che senza il salvataggio automatico avrei più casi quando per qualche motivo perderei alcuni dati e penso che sarei più infelice.

L'unico problema è che annulla/ripristina richiede alcuni sforzi e tempo.

Ora diamo un'occhiata a "annulla". Cosa dovrebbe accadere se le modifiche salvate automaticamente salvate automaticamente. L'utente vuole "annullare" e perde la connessione a Internet. È una sfortuna? Oppure l'app dovrebbe essere in grado di ripristinare tutte le modifiche indesiderate dopo il ripristino della connessione? Sta diventando molto complesso se si tratta di un'app per browser (Angularjs) e il browser è stato chiuso. Sì, possiamo tenere traccia dell'archiviazione locale ma sta diventando complessa non solo per l'implementazione ma sta diventando complessa per l'utente.

0
user1325696

Non sono riuscito a trovare molto attraverso una rapida ricerca, ma penso che Google debba avere qualche ricerca sulla funzione di salvataggio automatico di Google Documenti. In particolare, non solo esegue il salvataggio automatico frequente e fornisce il rollback alle iterazioni, ma lo fa mentre più utenti modificano e le loro modifiche sono codificate a colori in tempo reale affinché altri collaboratori possano vederle.

Il modello è un po 'strano per alcune persone, ma l'esperienza è abbastanza buona e forse questo è un modello che puoi esplorare un po', anche se non è un'app con funzionalità collaborative.

0
jameswanless